Curiosità

Perché il punteggio del tennis è così "strano": chi lo ha inventato?

Nel tennis i punti vengono conteggiati in un modo, diverso da tutti gli altri sport, che risale probabilmente al Medioevo.

L'origine del modo particolare di segnare i punti nel tennis, che prevede la sequenza 15 - 30 – 40 - game (a eccezione del tie-break, dove i punti vengono assegnati secondo la normale successione numerica) non è certa, ma si fa risalire al Medioevo.

Infatti, sebbene il gioco del tennis sia nato ufficialmente in Inghilterra nel 1887 col primo torneo svoltosi a Wimbledon, nel Medioevo esistevano già giochi simili anche in Italia (pallacorda) e in Francia (jeu de paume).

È l'orologio la "causa" dello strano punteggio del tennis?

L'usanza medievale francese prevedeva la presenza in campo di un orologio, le cui lancette (una per giocatore) venivano spostate di un quarto d'ora a ogni punto segnato. Giunti a 60, il giro era completo e si aveva così il "gioco" ("game").

In seguito fu introdotto il "vantaggio" e il terzo punto venne spostato in posizione "40" invece di "45", per far sì che il vincitore avesse due punti di scarto sul contendente. Un'altra teoria richiama l'antenato del tennis, la pallacorda, dove al posto della racchetta veniva utilizzato il palmo della mano. Il campo da gioco misurava 45 piedi per lato e, quando un giocatore otteneva un punto di vantaggio, si muoveva in avanti di 15 piedi, al secondo punto di altri 15, al terzo solo di 10.

I punti del tennis hanno a che fare con delle monete?

Secondo un'altra ipotesi il "quarantacinque" si sarebbe trasformato in quaranta per ragioni di più facile dizione, mentre un'altra teoria sostiene che nel "tennis del Medioevo" fossero in palio delle monete per ogni giocata: il primo e il secondo punto valevano quindici centesimi, il terzo invece dieci.

Un'altra possibile spiegazione del conteggio dei punti nel tennis è quella delle "cacce", segni che venivano fatti sul campo da gioco ogni volta che la palla si fermava (a proposito - come si misura oggi la velocità della pallina da tennis?): quindici cacce formavano un punto, per cui il primo punto era quindici, il secondo trenta e il terzo quarantacinque.

25 gennaio 2024
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us