Curiosità

Quali maschere di Carnevale si usavano cento anni fa?

Proprio come oggi, i bambini di cent’anni fa a Carnevale vestivano gli abiti dei loro personaggi preferiti. Allora i punti di riferimento erano i romanzi d’avventura, i personaggi storici o fiabeschi oppure gli abitanti “esotici” di altri Paesi. Quasi sempre i vestiti erano confezionati in casa, prevalentemente con materiali di recupero, e il sogno era diventare per un giorno Sandokan, Zorro, un soldato garibaldino, Biancaneve, un re o una regina, oppure un turco, un’olandesina, un antico egizio. O semplicemente un adulto, che svolgesse un mestiere prestigioso: soldato, crocerossina, esploratore. Molto diffuse erano anche le maschere derivate dalla Commedia dell’Arte e oggi quasi sconosciute ai più piccoli; le più comuni erano Arlecchino, Colombina, Pulcinella, Pantalone e Gianduia.
Le più belle foto rétro dalla community di Focus

Visti in tv

Oggi l’immaginario dei bambini è dominato dai protagonisti dei cartoni animati, dei film e dei videogiochi: tra le maschere, coloratissime e spesso acquistate già pronte, prevalgono così i pupazzi, come i Teletubbies, i supereroi, tipo Batman o l’Uomo Ragno, oppure personaggi come le Winx o i Gormiti. Ma non è questo l’unico cambiamento. Al giorno d’oggi infatti il Carnevale è inteso come occasione di festa riservata per lo più ai bambini. In origine invece era una festività per gli adulti, che potevano sovvertire ruoli sociali e regole con grandi feste, tornei, danze per prepararsi al periodo di ristrettezze imposto dalla Quaresima.
Body painting: il corpo come tavolozza

Ancora sul Carnevale...
Iscrivi le foto del tuo Carnevale al gruppo "In maschera" su iFocus
Il Carnevale intorno al mondo: la fotogallery

21 febbraio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us