Speciale
Domande e Risposte
Curiosità

Qual è la formula delle canzoni di successo?

Quali canzoni del Festival di Sanremo canticchieremo di più? Diversi studi hanno identificato quali sono le caratteristiche musicali di una hit.

Quali saranno le canzoni del Festival di Sanremo che avremo voglia di canticchiare o di ascoltare più volte? Diversi studi hanno indagato per identificare la formula di una canzone di successo. Per esempio, una ricerca dell'associazione degli psicologi americani rivela che questi brani hanno spesso simili caratteristiche: una melodia orecchiabile e facile da ricordare e qualche intervallo particolare, o delle ripetizioni. Soprattutto, pare che diventino più facilmente tormentoni i brani dal ritmo veloce e sincopato, tipo quelli pop.

Ritmo e ritornello. Anche un altro studio realizzato da una équipe di ricercatori delle università inglesi di Durhamm e Goldsmiths e dell'ateneo tedesco di Tubinga, ha identificato caratteristiche simili: una scansione in 4/4 e uno svolgimento in una sola chiave, un ritmo veloce, un ritornello ripetuto da 2 a 4 volte e una melodia generica, ma non troppo.

Abba o Lady Gaga? Anzi, intervalli insoliti nella melodia, come nell'interludio strumentale di My Sharona o nel celebre brano In The Mood di Glenn Miller servono a superare le aspettative di chi ascolta una canzone pop media, facendo presa sul cervello. Anche le canzoni costruite con note di lunga durata, ma con altezza simile hanno più probabilità di diventare degli earworm: un tipico esempio di questa categoria è il ritornello di Waterloo degli Abba. Ma il vero tormentone perfetto, a giudizio delle 3.800 persone interpellate dagli autori dello studio sopra citato, è rappresentato da Bad romance di Lady Gaga, seguito nelle preferenze da Can't get you out of my head di Kylie Minogue e da Don't stop Believin' dei Journey.

Per gli scienziati però anche questi risultati risentono di fattori ancora non del tutto chiariti e probabilmente legati alle rispettive esperienze di ascolto. Sulle migliaia di risposte raccolte per lo studio, infatti, solo 506 canzoni sono state citate come esempio di tormentone da più di una persona. La stessa Lady Gaga è salita sul podio con sole 33 preferenze.

Il fenomeno Spice Girls. Un'altra classifica, condotta su oltre 12 mila persone da Ashley Burgoyne, musicologo computazionale dell'Università di Amsterdam, ha determinato invece quali siano le canzoni più memorabili, quelle che riconosciamo al volo anche se non le riascoltiamo da anni. La più riconoscibile di sempre è Wannabe delle Spice Girls, che ha richiesto solo una media di 2,3 secondi per essere identificata. Seguono Mambo Number 5 di Lou Bega, con 2,48 secondi e Eye of the Tiger dei Survivor con 2,62.

----------
Tratto da Bloc Note di Elisa Venco, su Focus 347 (settembre 2021), disponibile in versione digitale. Leggi anche il nuovo Focus in edicola!

1 febbraio 2022
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us