Curiosità

Qual è l'origine e l'esatta pronuncia del termine "mass media"?

La locuzione “mass media” è nata nella lingua inglese nei primi anni Venti con il significato di “mezzi di diffusione o di comunicazione di massa”, riferito a radio, televisione e...

La locuzione “mass media” è nata nella lingua inglese nei primi anni Venti con il significato di “mezzi di diffusione o di comunicazione di massa”, riferito a radio, televisione e giornali.
Dall'inglese o dal latino? Poiché si tratta di un modo di dire inglese, la pronuncia di “mass media” dovrebbe essere “mess midia”. In realtà è da notare che entrambe le parole sono di origine latina. “Mass” deriva da “massa”, vocabolo che fu usato con il significato di “ammasso” da autori come Ovidio, Plinio, Seneca, Virgilio e, da Paolo Orosio nel Quinto secolo, con il senso di “folla”. “Media”, invece, è il plurale di “medium”, sostantivo che vuol dire “mezzo”, “medio” “punto di mezzo”, “centro”. E alcuni scrittori latini, come Cicerone e Lucrezio, hanno utilizzato le forme “in medium dare” o “in medium proferre” con il significato di “rendere noto”, “denunciare”.
Così, poiché la nostra lingua deriva dal latino, la pronuncia più corretta è quella secondo la fonetica italiana: cioè si dice come si scrive.
La prima volta. In Italia, il termine appare probabilmente per la prima volta sul quotidiano La Nazione del 2 giugno 1968: “Non concedersi alla suggestione ambigua dei mass-media, quali la televisione”. E nel 1979, ai candidati alla maturità magistrale fu assegnato un tema d’italiano che suscitò polemiche: “I mezzi di comunicazione di massa hanno profondamente trasformato i costumi della società”; il titolo fu al centro di discussioni perché avrebbe potuto riferirsi al treno, all’auto o all’aereo.

26 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us