Curiosità

Perché Victor Hugo scriveva nudo?

Victor Hugo, il padre del Romanticismo, aveva uno strano rituale per scrivere i suoi capolavori il più velocemente possibile.

Per creare capolavori della letteratura e best seller, molti scrittori famosi hanno spesso avuto strane abitudini. Uno di questi è stato Victor Hugo, il grande scrittore francese (1802-1885), autore di punta del Romanticismo, celebre soprattutto per il romanzo I miserabili (1826): Victor Hugo era infatti solito scrivere senza abiti quando era prossimo a una scadenza di consegna.

In tali casi, oltre a denudarsi, ordinava al proprio domestico di mettere sotto chiave tutti i vestiti che aveva in casa. Al limite, nei giorni più freddi, Victor Hugo si concedeva una coperta in cui avvolgersi da capo a piedi, vivendo comunque alla stregua di un carcerato.

Focus 356 (giugno 2022)
Su Focus 356 (giugno 2022), trovi l'articolo Filosofi stupefacenti di Vito Tartamella. Leggi il nuovo Focus in edicola! © Focus

A riportare questo curiosa abitudine fu la moglie dello scrittore, Adèle Foucher, con particolare riferimento alle fasi di stesura dell'opera Notre-Dame de Paris (1831). Com'è facile intuire, la scelta nudista di Victor Hugo nasceva dall'esigenza di non distrarsi uscendo di casa, anche perché come tanti altri artisti, era un gran festaiolo e, con buona pace della consorte, un accanito frequentatore di bordelli. Questo stratagemma, dunque, lo costringeva a rimanere concentrato sul lavoro. Per di più, il disagio auto-provocato, induceva Victor Hugo ad accelerare i tempi di scrittura.

19 giugno 2022
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us