Curiosità

Perché un testicolo tende a essere più in basso dell'altro?

Il corpo umano non è simmetrico, nemmeno laggiù nella zona dei gioielli di famiglia dove si nota spesso una differenza di altezza tra un testicolo (spesso il sinistro) e l'altro. Ecco perché.

Molti uomini avranno notato una differenza di altezza nei propri testicoli, con uno dei due (in oltre il 60% dei casi il sinistro) che tende a essere più basso dell'altro. Non bastasse, a volte anche le dimensioni dei gioielli di famiglia sono leggermente differenti. Tale curiosa anomalia, riscontrabile anche in molte statue antiche, si deve al fatto che il nostro corpo non è totalmente simmetrico (anche molti seni femminili sono dissimili l'uno dall'altro): nel corso dello sviluppo si registrano infatti lievi differenze nella formazione delle due metà che lo compongono, persino per quanto riguarda gli organi interni.

A determinare la diversa altezza delle due sacche scrotali potrebbe essere un meccanismo di selezione naturale che le avrebbe disposte in questo modo per limitare i possibili urti di un testicolo contro l'altro. L'asimmetria è parzialmente spiegabile dalla diversa anatomia e lunghezza della vena genitale sinistra da quella destra: l'elasticità dei condotti venosi permette quindi al testicolo sinistro di discendere più in basso. Anche il pene tende peraltro all'asimmetria, pendendo da un lato in oltre l'80% degli uomini, a causa di uno sviluppo asimmetrico dei corpi cavernosi. 

29 novembre 2022 Matteo Liberti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us