Curiosità

4 novembre: perché si celebra il Milite Ignoto?

Il 4 novembre 1921 viene tumulata la salma di un soldato morto durante la Grande Guerra e non identificato, in ricordo dei caduti senza un nome.

Il 4 novembre 1921 venne tumulata nell'Altare della Patria a Roma la salma di un soldato morto in battaglia durante la Prima Guerra Mondiale e non identificato. Il motivo del così grande numero di morti ignoti nella Grande guerra fu dovuto alla piastrina di riconoscimento. La piastrina non era incisa, ma era costituita da un piatto astuccio metallico che custodiva una striscia di carta, facilmente deteriorabile, con i dati anagrafici dei nostri soldati.

Troppi caduti senza nome. Per questo motivo si decise di dedicare a questi soldati una tomba simbolica a Roma, l'Altare della patria del Vittoriano. Nel 1921, undici salme di caduti senza nome furono collocate in bare uguali: una donna, la triestina Maria Bergamas, il cui figlio era morto in combattimento senza essere identificato, fu chiamata a sceglierne una.

Gloria postuma. Il Milite Ignoto venne poi portato a Roma con un treno speciale. Centinaia di migliaia di persone si assieparono lungo la linea ferroviaria per veder passare il convoglio. Il Paese assiste a quello che fu il più sentito momento di patriottismo e unità nazionale. A Roma la bara venne portata a spalla e inumata da diciotto medaglie d'oro al valor militare. E il cosiddetto "Milite ignoto" fu tumulato nel monumento il 4 novembre 1921.

4 novembre 2023 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us