Perché si dice "essere a cavallo"?

Significa essersi sistemati, aver risolto un problema o superato una difficoltà. Perché si dice così?

h_18.00125015
Siamo a cavallo!|Contrasto

Per rispondere a questa domanda bisogna pensare al valore del cavallo nel Medioevo: possederlo e usarlo, nelle attività agricole, per viaggiare, in guerra, era un privilegio. Dunque salire a cavallo rappresentava un passaggio di status sociale, una facilitazione nella propria esistenza. L’importanza dell’animale è ricavabile anche dal motto cinquecentesco «a caval donato non si guarda in bocca».

 

DONATO. Il cavallo era il regalo per eccellenza e guardare in bocca si riferisce a un controllo della dentatura, uno degli elementi fondamentali, insieme alla forza dei piedi, per stabilirne lo stato di salute e dunque il reale valore del dono.

 

 

 

01 Marzo 2015