Curiosità

Perché nei panini vengono messi i cetriolini?

Vengono quasi sempre scartati, eppure i cetriolini trionfano nei panini. Uno studioso del gusto ha capito perché.

I cetriolini nei panini sono un classico. Ma perché mai, se spesso e volentieri le persone li tolgono? Charles Spence, professore di psicologia presso l'Università di Oxford, che studia come i nostri sensi interagiscono tra loro e ci influenzano nella vita quotidiana (è autore di The Perfect Meal: The Multisensory Science of Food and Dining), ha cercato la risposta: i cetriolini migliorano il gusto, la consistenza e persino l'aspetto del panino, in particolare quello con l'hamburger, poiché l'acidità dei cetriolini si sposa bene con il sapore "umami" della carne, creando un gustoso contrasto.

Inoltre, la croccantezza dei sottaceti "spezza" la consistenza morbida del resto del panino, rendendo il morso più gradevole. Anche sentirli scricchiolare sotto i denti ha il suo peso: attira l'attenzione su ciò che sta avvenendo in bocca, per cui l'esperienza risulta più soddisfacente. Infine, con l'aggiunta di un tocco di color verde, l'hamburger diventa anche più attraente e appetibile.

Pro o contro i cetriolini? Nonostante ciò, i cetriolini vengono spesso rimossi dal panino: lo fa il 51% degli intervistati in un sondaggio predisposto dallo stesso Spence. Il motivo più comune è che il loro gusto non piace (23% dei partecipanti). Altri non ne amano la consistenza o li preferiscono da soli. Sono "pro cetriolini" soprattutto le persone tra i 35 e i 54 anni (il 37% di loro) mentre i giovani tra i 18 e i 24 anni sono i più accaniti sostenitori del "senza". E voi siete pro o contro i cetriolini?

 

3 novembre 2022 Margherita Zannoni
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us