Curiosità

Perché negli ascensori c'è (quasi) sempre uno specchio?

Noi usiamo lo specchio dell'ascensore per specchiarci. Ma i motivi per cui i costruttori lo mettono all'interno sono altri.

Negli ascensori moderni uno specchio non manca mai. Noi ne approfittiamo per guardarci, ma non è esattamente per questo motivo che gli specchi sono messì lì davanti a noi. Il vero motivo è un altro, decisamente più strategico, dato che restare chiusi in una "scatola" sospesa nel vuoto genera in molte persone una comprensibile ansia. Ecco perché le aziende produttrici di ascensori hanno cercato di ridurre il disagio dei passeggeri e, anziché accelerare la velocità degli impianti per ridurre i minuti da trascorrere al loro interno (cosa che avrebbe comportato problemi meccanici), la soluzione è stata quella di installare al loro interno degli specchi che distraggano le persone "abbreviando" il tempo trascorso nella cabina.

Inoltre, gli specchi fanno sembrare lo spazio dell'ascensore più grande di quello che è, aiutando le persone claustrofobiche a non avere eventuali attacchi di panico. Non solo. Il senso di sicurezza dei passeggeri è accresciuto anche dal fatto che, sempre grazie agli specchi, ognuno può vedere cosa stanno facendo gli altri, evitando furti, aggressioni o contatti fisici non richiesti con altri passeggeri. Infine, gli specchi aiutano le persone su sedie a rotelle a entrare e uscire "in retromarcia senza urtare gli altri passeggeri, per poi girarsi una volta fuori dall'ascensore.

Ogni mese su Focus in edicola trovi tante curiosità nello Speciale Focus Domande&Risposte. Perché non ti abboni?

2 febbraio 2023 Elisa Venco
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us