Curiosità

Perché luglio si chiama luglio?

Il settimo mese dell'anno si chiama così dal tempo dei romani, in onore a...

Il mese di luglio deve il suo nome a Giulio Cesare (Gaius Iulius Caesar), nato proprio questo mese. Generale, statista e storico, Cesare (l'unico dei "cesari" che identifichiamo univocamente con "giulio cesare") conquistò la Gallia (oggi parte di Italia, Francia, Belgio e Paesi Bassi), modificò la struttura del governo romano in una dittatura, fu assassinato in maniera leggendaria, e soprattutto contribuì a rendere il calendario quello che è oggi.

Anno bisesto. Per esempio, a Cesare dobbiamo l'anno di 365 giorni, e l'esistenza di un anno bisestile ogni quattro. Fu lui, nel 46 a.C., a promulgare il calendario giuliano, elaborato sul ciclo delle stagioni dall'astronomo greco Sosigene di Alessandria e altri matematici.

Dopo aver assegnato 445 giorni all'anno 708 di Roma (il 46 a.C.), che definì ultimus annus confusionis, Cesare stabilì che l'anno avrebbe avuto 365 giorni e che ogni quattro anni si sarebbe dovuto intercalare un giorno in più. Proprio per questo, in seguito alla sua morte, Marco Antonio decise di dedicare a Cesare il suo mese di nascita, Quintile (Quintilis), che così cambiò nome in Iulius.

A proposito di Quintile: significa "quinto mese" in latino, perché nel calendario romano, che di mesi ne prevedeva 10 (marzo, aprile, maggio, giugno, quintile, sestile, settembre, ottobre, novembre e dicembre, per un totale di 304 giorni) era appunto il quinto mese. Come si spiega che coincidesse con luglio, che invece è il settimo mese dell’anno?

Due mesi in più. La riforma di Giulio Cesare prevedeva che l’anno, ormai sempre più lontano dal succedersi delle stagioni, cominciasse non a marzo, ma a gennaio (Ianuarius): mese dedicato a Giano, il dio bifronte, proprio perché segnava il passaggio da un anno a quello successivo.

Nel 1582, Papa Gregorio XIII con una bolla papale introdusse il calendario Gregoriano, che correggeva alcuni errori di quello giuliano ed ancora oggi è il calendario usato dalla maggior parte dei Paesi occidentali.

23 luglio 2016 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us