Curiosità

Perché le puzzette degli altri ci fanno ridere?

Peto, scorreggia, renza: le imbarazzanti e maleodoranti puzzette degli altri ci fanno ridere. Il motivo? Ci sono diverse teorie.

Le puzzette: quasi tutte le fanno, nessuno lo ammette. Molto imbarazzanti per chi le fa, motivo di risate e di scherno per chi le sente. Ma perché i peti altrui suscitano tanta ilarità? Incredibile ma vero: fior di pensatori e filosofi hanno provato a dare una spiegazione anche perché, a quanto si sa, fanno questo effetto dal tempo dei Sumeri, e presumibilmente anche prima.

Nei secoli dei secoli. Le prime testimonianze sull'ilarità provocata delle flatulenze risalgono all'epoca sumera (IV-III millennio a.C.), e i motivi per cui le troviamo così divertenti sono stati indagati nei secoli. Per esempio, nella sua Teoria della Superiorità, il filosofo britannico Thomas Hobbes (1588-1679) spiegò come a renderci irrazionalmente contenti sia il fatto di sentirci migliori di chi le fa.

La puzzetta più divertente. Non solo. I filosofi tedeschi Immanuel Kant (1724-1804) e Arthur Schopenhauer (1788-1860) aggiunsero l'elemento dell'incongruenza: la flatulenza ci farebbe ridere perché inattesa e sorprendente, specie se fuori contesto. Infine, Sigmund Freud (1856-1939) spiegò che ridere per una "scoreggia" aiuta a scaricare la tensione riguardo a quello che è considerato un tabù della nostra società. 

Recentemente, la biologa e divulgatrice scientifica Helen Pilcher ha condotto uno studio per mettere a fuoco la "formula matematica" della puzzetta più divertente, che dovrebbe essere acuta e lunga, meglio se "sganciata" in contesti imbarazzanti. 

2 maggio 2023 Simone Valtieri
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us