Perché le gondole di Venezia sono nere?

09-paolapi_645338
In fila... veneziana di (Paola Piron)

La gondola ha subito nei secoli numerose trasformazioni, sia dal punto di vista strutturale e sia estetico. Nominata per la prima nel 1094 in un decreto del doge Vitale Falier, la gondola divenne dal XVI secolo uno dei principali mezzi di trasporto per persone di tutte le classi sociali.

Furono poi soprattutto i nobili e l'alta borghesia a trasformarla in un simbolo di potere e agiatezza economica. Tant'è vero che all'epoca lo sfarzo, i colori e il lusso di queste imbarcazioni erano tali che il Senato della Serenissima, nel tentativo di frenare quella che ormai era diventata una vera e propria competizione, stabilì delle sanzioni pecuniarie per le gondole troppo appariscenti.

Ma il provvedimento si rivelò inutile, perché molti preferirono pagare le multe piuttosto che rinunciare agli addobbi. E così il Magistrato alle Pompe, a cavallo tra il 1500 e il 1600, impose che tutte le gondole fossero dipinte in nero o ricoperte con un panno in lana dello stesso colore.

Una seconda ipotesi, ovvero che con il nero si fosse voluto commemorare, a partire dal 1630, le migliaia di persone uccise dalla peste, è stata invece scartata dagli storici.

25 Settembre 2002