Curiosità

Perché le anticipazioni dei film si chiamano trailer?

il termine è comparso più di un secolo fa, ai tempi del cinema muto.

In inglese trailer significa rimorchio. Il termine esce dal gergo automobilistico per entrare nel linguaggio degli addetti ai lavori del cinema attorno al 1913, quando nelle sale cinematografiche viene trasmesso il primo trailer con le anticipazioni di uno spettacolo teatrale di Broadway, intitolato The Pleasure Seekers.

La cosa funziona e ne arrivano altri, che precedono o più spesso seguono i film. Finché nel 1917, ci pensa il New York Times ad accreditare la parola tra il grande pubblico: «L’industria del cinema - si legge in un articolo - ieri ha iniziato l'invio di filmini noti come “trailer” (rimorchi) per tutte le 15.000 o più sale cinematografiche negli Stati Uniti. Questi film sono lunghi 21 metri e sono allegati a film più lunghi». Dunque il trailer si chiama così perché veniva rimorchiato da un film famoso.


La parola rimorchio vi fa pensare che il trailer non anticipasse il film, come avviene oggi, ma lo seguisse? Era proprio così. Nei primi anni del cinema muto non c'era la divisione in spettacoli a orari precisi di oggi: una volta pagato il biglietto, si poteva entrare in sala in qualsiasi momento. I film venivano proiettati a flusso continuo, con intermezzi di ogni tipo, dalle pubblicità ai cinegiornali.

È solo nel 1930 che gli studios di Hollywood, compreso il potere promozionale dei trailer, decidono di programmarli prima del film, nello spazio pubblicitario più ambito, dove si trovano ancora oggi, anche se hanno tracimato in tv e su Youtube, dove non hanno più bisogno di... un film che li rimorchi.

10 settembre 2016 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us