Perché i vampiri odiano l’aglio?

C'è un'ipotesi che spiegherebbe perché secondo la leggenda i vampiri odiano la luce e l'aglio.

aglio
I vampiri? Probabilmente erano malati di porfiria - Foto: Thinkstock |

I vampiri in passato erano individui affetti da porfiria: è la tesi di Wayne Tikkanen, professore di chimica alla California State University. La malattia, infatti, provoca una graduale erosione delle gengive (canini più evidenti) e rende fotosensibili, causando ustioni all’epidermide esposta ai raggi ultravioletti. Motivo per cui i vampiri potevano uscire all’aperto solo al tramonto come certi animali notturni (per es. i pipistrelli).

Antibiotico. Inoltre i malati non possono ingerire aglio perché esalta le tossine presenti nel sangue e peggiora i sintomi della patologia. Un’altra teoria associa il morso del vampiro a quello delle zanzare e l’aglio è uno dei repellenti più efficaci. Non solo: è un antibiotico naturale e quindi è possibile che venisse utilizzato contro i vampiri, considerati alla stregua di “parassiti” (sopravvivono succhiando il sangue delle vittime).

 

Il mondo a testa in giù
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

Ti può interessare:
La leggenda dei vampiri ha una spiegazione scientifica?
Scavi archeologici a Venezia spiegano il mito dei vampiri
I morsi dei pipistrelli vampiri, un alleato contro la rabbia

 

24 maggio 2014