Curiosità

Perché i calciatori della Spagna non cantano mai l'inno nazionale?

Se in questi giorni avete visto in tv una partita della Spagna agli Europei, vi sarete forse accorti che i calciatori non cantano l'inno. Perché?

I calciatori, e gli atleti delle altre discipline che rappresentano la Spagna nelle competizioni sportive, non cantano l'inno nazionale semplicemente per un motivo: perché la Marcha Real, a differenza del nostro inno di Mameli e di quasi tutti gli altri inni del mondo, non ha un testo ufficiale. Eppure, nella sua storia lunga e intricata, l'inno spagnolo ha visto ogni sovrano provare a lasciare la propria impronta, ma nessuno ci è riuscito in modo definitivo.

Inno della Spagna: origini misteriose e l'evoluzione della Marcha Real

La Marcha Real risuona da secoli, con le sue prime tracce documentate nel 1761. Ciononostante, l'identità del suo compositore rimane incerta. Nel corso dei secoli, la Marcha Real è stata adattata e modificata da vari sovrani, ciascuno con l'intento di plasmare l'inno a propria immagine.

A ognuno le sue parole. Ventura de la Vega scrisse versi patriottici come "Venite spagnoli, venite al grido. Dio salvi la regina, Dio salvi il nostro paese" nel 1843. Durante il regno di Alfonso XIII, Eduardo Marquina compose un testo più elaborato, ricco di riferimenti alla bandiera e all'unità nazionale, come: "Porpora e oro: bandiera immortale; nei tuoi colori, insieme, carne ed anima stanno." Sotto il regime di Franco, invece, la Marcha Real fu accompagnata da un testo di José María Pemán, intriso di retorica nazionalista e autoritaria, come l'invito ad alzare "le braccia, figli del popolo spagnolo, che ritorna a sorgere."

L'inno senza parole: è una scelta democratica?

Dopo la morte di Franco e il ritorno alla democrazia, la Spagna ha deciso di mantenere la Marcha Real come inno nazionale, ma senza un testo ufficiale. Questa scelta può essere interpretata come un tentativo di superare le divisioni del passato e di trovare un simbolo unificante per tutti gli spagnoli. Nel 2008, un concorso pubblico per la creazione di un nuovo testo fu lanciato dal Comitato Olimpico Spagnolo, ma l'iniziativa fu accolta con freddezza e critiche, portando all'abbandono del progetto.

Unità o divisione? L'assenza di un testo ufficiale ha generato diverse interpretazioni. Alcuni vedono nella Marcha Real un simbolo di unità nazionale, capace di superare le differenze ideologiche e politiche. Altri, invece, la considerano un'eredità del passato franchista, un inno vuoto e privo di significato. Nonostante le controversie, la Marcha Real continua a essere un elemento importante dell'identità spagnola. La sua melodia, seppur senza parole, risveglia emozioni e sentimenti contrastanti, riflettendo la complessità e la ricchezza della storia di questo paese.

24 giugno 2024 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us