Curiosità

Perché davanti alla televisione si mangia di più?

Se guardiamo la televisione siamo concentrati su ciò che vediamo. Ed ecco cosa combina il nostro cervello se stiamo contemporaneamente mangiando.

Anche voi cenate davanti alla Tv? Errore. I nutrizionisti consigliano di non mangiare mai guardando la televisione - oppure lo schermo del pc o del cellulare - perché in questo modo si finisce sempre per mangiare più del necessario. E se si è a dieta, o si vuole restare in forma, non è certo una sana abitudine. Il motivo è presto detto: mangiando davanti alla Tv è probabile assumere più calorie del necessario prima che il cervello faccia in tempo a emettere il segnale "Sono sazio", ovvero circa 20 minuti. È questa la conclusione alla quale è arrivato un team di ricercatori dell'Università di Birmingham (UK) che ha esaminato i risultati di 24 ricerche su questo tema: si rischia di mangiare troppo tutte le volte che si pensa ad altro, senza cioè prestare attenzione al cibo ingurgitato.

Memoria e concentrazione. Inoltre, conta anche il fattore memoria: se si mangia distrattamente non resta il ricordo di quel che si è trangugiato e ciò può portare ad assumere più cibo anche nel corso della giornata. Naturalmente, mangiare concentrandosi sul cibo produce l'effetto opposto: una ricerca dell'Università della British Columbia (Canada) ha dimostrato che focalizzarsi sul piacere del cibo (gusto, olfatto, consistenza) porta a mangiarne di meno. Accontentandosi di porzioni più piccole. Insomma, mangiare i pasti davanti alla televisione è una brutta abitudine: provare per credere.

9 novembre 2022 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us