Curiosità

Viaggiare: perché ci piace e perché ci fa bene

Finalmente, dopo la pandemia, possiamo tornare a viaggiare. Vediamo cosa ci spinge a farlo e quali benefici ci dà.

Ci soni tanti motivi per cui ci piace viaggiare ma, secondo gli esperti la motivazione principale al viaggio è la fuga, l'uscita dall'ordinario. Per questo abbiamo patito non poco l'impossibilità a muoverci liberamente durante la pandemia che, peraltro, ha accentuato il desiderio di scappare.

Fuga dallo stress. Lo ha spiegato bene la psicologa californiana Carla Marie Manly: «Quando si vivono esperienze traumatiche si cerca di evadere dalla realtà per evitare ulteriore malessere psicologico, ma per colpa delle restrizioni i tanti che utilizzavano il viaggio come modalità di fuga dallo stress non hanno potuto farlo. Questo ha portato molti a sentirsi ansiosi, prigionieri, a volte anche arrabbiati».

Focus n 357  - Luglio 2022!
Tratto da Perché viaggiamo, pubblicato su Focus n.357 (luglio 2022). Perché non ti abboni? © Focus

Non solo. La pandemia ci ha spinto anche a cambiare abitudini di viaggio. Come raccontano dati presentati di recente dall'Associazione Ricerche Interdisciplinari di Psicologia del Turismo, alcune nuove dinamiche si sgonfieranno con la fine della pandemia (dalle vacanze solo all'aria aperta alla scelta di mete vicine) ma altre sembrano destinate a rimanere. Un esempio su tutti è la commistione vacanza/lavoro resa possibile dal lavoro da remoto che potrebbe portare a un ritorno nelle seconde case e a nuovi modi di vivere le ferie e il tempo lavorativo.

Ma quali sono i principali benefici del viaggio? Gli esperti concordano in questi 5 punti essenziali.

1. Aumenta la fiducia in se stessi: superare piccole difficoltà, mettersi in discussione, doversi confrontare con persone e contesti diversi migliora l'autostima, aiutando a conoscersi meglio e poi ad affrontare con maggior serenità i problemi della vita quotidiana.

2. Apre la mente alla diversità: gli stereotipi crollano, quando ci si mette in viaggio e si fa esperienza di persone e luoghi molto diversi da quelli abituali, così si diventa meno giudicanti e più aperti al nuovo e al differente.

3. Riduce lo stress: prendersi una pausa dalle incombenze quotidiane abbassa immediatamente la pressione e l'effetto è ancora più evidente scegliendo una meta dove possiamo stare a contatto con la natura.

4. Rende creativi: il viaggio è una palestra per il cervello perché obbliga ad adattarsi a nuovi ambienti, lingue, abitudini e così facendo sviluppa il pensiero laterale, quello che aiuta a trovare soluzioni inedite ai problemi ed è appunto indice di creatività.

5. Sviluppa le capacità cognitive: dover organizzare, prenotare o semplicemente immaginare l'itinerario allena alla risoluzione dei problemi e all'organizzazione, doti cognitive utili per migliorare il controllo sugli eventi anche quando non viaggiamo.

28 giugno 2022 Elena Meli
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us