Curiosità

Perché camminare sulla neve è più faticoso che sul cemento?

Camminare sul morbido, come sulla neve in inverno o sulla sabbia d'estate, affatica di più i muscoli collegati alle ginocchia e alle anche. Ma perché?

Lo sappiamo, è molto più faticoso camminare su una superficie cedevole, come la neve o la sabbia, che su una rigida e piana, come l'asfalto. Curiosamente però, nessuno ne aveva mai studiato la ragione, e ci si fidava della teoria per la quale queste superfici morbide ostacolassero il movimento a "pendolo invertito" del corpo (il "buttarci in avanti" facendo perno sul piede al terreno), che fa risparmiare molte energie.

Passi lunghi sulla neve. Barbara Grant, dell'Università di Liverpool, ha voluto verificare, chiedendo a volontari di camminare su una superficie dura o su materassi di gomma e registrando i loro movimenti. Risultato: in realtà, sulle superfici morbide le persone mantengono il normale movimento a pendolo invertito. «Però, sul morbido tendono anche a fare passi più lunghi, sbilanciandosi e facendo lavorare di più i muscoli collegati a ginocchia e anche. È questo extralavoro che produce la fatica del camminare sulla sabbia o sulla neve», ha spiegato Grant.

30 dicembre 2023 Alessandro Saragosa
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us