Perché ad Amsterdam ci sono case "storte"?

Queste buffe case sono costruite così per "colpa" di una tassa.

h_4.00238545
|Aron Sueveg / Anzenberger/contrasto

In passato, nei Paesi Bassi lo Stato esigeva il pagamento di un’imposta proporzionale all’occupazione del suolo a seconda della larghezza della casa: più era larga più incideva sulle tasche del proprietario.

 

Per ovviare a tale inconveniente, gli abitanti di Amsterdam trovarono una soluzione: edificare case strette, sviluppate in altezza per almeno tre piani. La conseguenza fu che gli appartamenti avevano scale strette e ripide, che rendevano difficoltosi i traslochi.

 

Estremi rimedi. Così sui tetti venne fissato un paranco con una carrucola, per sollevare gli oggetti. Per evitare che il carico sollevato urtasse e danneggiasse la facciata, gli edifici vennero quindi inclinati verso l’esterno.

 

La casa più stretta di Amsterdam si trova in via Singel al n. 7, ed è larga solo 101 centimetri. Ma non è l'unico esempio nel mondo.

21 Febbraio 2017