Non solo Templari: le 7 più misteriose società segrete

Dagli Esseni a Cicada 3301, passando per gli Illuminati, la Confraternita dell’amore eterno e i Beati Paoli: le società segrete più misteriose e potenti

qumranbeati-paoliapocalisseilluminati-bavieraconfraternitaelkscicadacopertinaleonepergespApprofondimenti
qumran

I più famosi sono i Templari, ma le società segrete accompagnano la storia dell’umanità dalla notte dei tempi: dai culti misterici ai misteriosi gruppi formatisi sul web, se ne contano a decine come racconta Michele Leone nel libro Guida alle società segrete (Odoya). Ne abbiamo scelte 7, tra le più significative.
Gli Esseni. La confraternita degli Esseni risale al II secolo a.C. ed era stanziata in piccoli villaggi fuori dalle città dell’antica Giudea, dove vivevano in piccole comunità isolate, con delle regole proprie. “La loro storia è ritornata in auge con la scoperta dei manoscritti di Qumran (in foto) nel 1947”, scrive Leone. Gli Esseni, di cui si interessò anche Plinio il Vecchio, sono entrati nella leggenda perché si dice avessero incredibili poteri di guarigione e perché alcuni studiosi di società antiche e segrete hanno ipotizzato che anche Gesù Cristo ne avesse fatto parte. Ma qui entriamo nel campo (minato) della religione.

beati-paoli

I Beati Paoli. Durante un interrogatorio in tribunale, Totò Riina disse di aver letto il libro I Beati Paoli solo “per metà”. Trattasi del romanzo di Luigi Natoli, pubblicato a puntate sul Giornale di Sicilia nel 1909, e ispirato ai Beati Paoli, una setta di sicari/giustizieri incappucciati, attiva a Palermo tra il 700 e l’800 da cui si dice - tenetevi forte - abbia avuto origine Cosa Nostra. “Non possiamo stabilire se fossero il braccio armato del potere politico, sgherri scellerati, uomini pii e devoti in cerca di giustizia o altro, ma per certo possono essere un memento. La loro storia non può non farci riflettere sulla differenza tra vendetta e giustizia” scrive Leone.

apocalisse

I cavalieri dell’apocalisse. Si professavano difensori della Chiesa cattolica dall’Anticristo. Ma in realtà i cavalieri dell’Apocalisse, a cominciare dal loro fondatore Agostino Gabrino, erano un mix di fanatismo e misticismo che non nascondevano l’intento di voler cambiare la società. “La setta raggiunse il cospicuo numero di circa ottanta membri, di cui la maggior parte erano artigiani e commercianti, che avevano la consuetudine di portare la sciabola al fianco anche mentre lavoravano” si legge in Guida alle società segrete. Prosperarono finché nel 1694 non furono denunciati alla Santa inquisizione (in foto), che li soppresse.

illuminati-baviera

Gli Illuminati di Baviera. Se c’è un’associazione segreta che popola gli incubi dei teorici del complotto, è quella degli Illuminati, che trarrebbe origine da una società segreta pre-massonica, creata da Johann Adam Weishaupt nel 1776 in Baviera. Lo scopo dei primi Illuminati era quello di “provare a creare un uomo diverso e, dal suo punto di vista, migliore, un uomo moderno”. Per raggiungerlo, si erano dati un programma “politico”: “far diventare consiglieri dei governanti i membri del suo Ordine e trasformare le istituzioni dall’interno”. Scomparsi dalle cronache nei primi anni dell’800, in realtà non hanno mai lasciato la cultura popolare, protagonisti “oscuri” di videogame, film e tanti libri a cominciare dal romanzo Angeli e demoni dello scrittore Dan Brown.

confraternita

La Confraternita dell’amore eterno. In un articolo del 1972, la rivista americana Rolling Stone li soprannominò “la mafia hippy”. Ma la confraternita dell’amore eterno più che alle faccende di Cosa nostra, era vicina ai gruppi antagonisti dell’America di Nixon. La loro filosofia di vita era basata sullo studio delle diverse religioni, con un occhio speciale a quelle orientali. Ma soprattutto i “confratelli” erano convinti sostenitori dei benefici spirituali dell’Lsd. E per molti anni si finanziarono con la vendita di cannabis e dello stesso Lsd. Fu questo mix di droghe e religione a farne una delle più bizzarre società segrete (e fuori legge) della sognante California degli anni 60.

elks

Gli Elks. La più celebre confraternita americana è forse quella degli Elks (Alci): nata nel 1868, con scopi goliardici e anti-proibizionistici, negli anni si è trasformata in un’associazione segreta e ritualistica, votata al prestigio dei suoi membri e in seguito anche alle opere di beneficenza. Oggi di segreti ne rimangono ben pochi, (quasi) tutti i rituali di iniziazione avvengono alla luce del sole e ha anche un sito web (elks.org). Ma gli Elks conservano ancora parte dell’antico prestigio, fosse solo perché tra gli adepti più famosi si contano molti vip. “…personaggi di spicco della politica, dello sport, degli affari e dello spettacolo degli Stati Uniti. Su tutti basti ricordare i presidenti Dwight D. Eisenhower, Warren G. Harding, Franklin D. Roosevelt, Harry S. Truman, John F. Kennedy e Gerald R. Ford”, scrive Leone.

cicada

Cicada 3301. E non poteva mancare la società segreta di internet: Cicada (cicala) 3301, che dal 2012 dissemina sul web una serie di enigmi complicati, con l’intento di reclutare "individui intelligenti” in grado di risalverli. Visto che gli enigmi, tutt’altro che facili, vertono su sicurezza dei dati, crittografia e steganografia, tra le ipotesi c’è quella che Cicada in realtà sia il modo che i servizi segreti o misteriose aziende tecnologiche usano per reclutare esperti di sicurezza informatica. “Altri invece - scrive Leone - ci hanno voluto vedere lo zampino degli Illuminati, dei Massoni o di gruppi occultisti derivati da Crowley”.

copertinaleonepergesp

Il libro. Alle vicende legate alle società segrete che, nel corso dei secoli, si sono avvidendate nella storia dell'uomo, è dedicato il volume Guida alle società segrete (Odoya) di Michele Leone. Una guida che, sul tema, sfata miti e rivela curiosità inedite.

I più famosi sono i Templari, ma le società segrete accompagnano la storia dell’umanità dalla notte dei tempi: dai culti misterici ai misteriosi gruppi formatisi sul web, se ne contano a decine come racconta Michele Leone nel libro Guida alle società segrete (Odoya). Ne abbiamo scelte 7, tra le più significative.
Gli Esseni. La confraternita degli Esseni risale al II secolo a.C. ed era stanziata in piccoli villaggi fuori dalle città dell’antica Giudea, dove vivevano in piccole comunità isolate, con delle regole proprie. “La loro storia è ritornata in auge con la scoperta dei manoscritti di Qumran (in foto) nel 1947”, scrive Leone. Gli Esseni, di cui si interessò anche Plinio il Vecchio, sono entrati nella leggenda perché si dice avessero incredibili poteri di guarigione e perché alcuni studiosi di società antiche e segrete hanno ipotizzato che anche Gesù Cristo ne avesse fatto parte. Ma qui entriamo nel campo (minato) della religione.
CONTENUTI CORRELATI