Curiosità

Nel basket esiste l’autocanestro?

Sì, ma non sempre fa punteggio.
Se il canestro è segnato accidentalmente, è considerato valido. Se invece un giocatore segna deliberatamente nel proprio canestro, il canestro non è attribuito e l’autore del tiro è reo di infrazione. Lo stesso non avviene - per esempio - nel calcio.
Questa norma è stata introdotta negli anni ’60, per punire comportamenti contrari allo spirito del gioco. Come quello inscenato nella Coppa dei Campioni 1961/62 dal Real Madrid, ospite della Ignis di Varese. Sul punteggio di 80-80, con pochi secondi da giocare, lo spagnolo Alcocen infilò il proprio canestro, dando la vittoria alla Ignis. Decisivo era stato il consiglio del tecnico Pedro Ferrandiz, che aveva preferito perdere di 2 punti in vista della gara di ritorno, piuttosto che rischiare un passivo superiore ai supplementari.
Diversa invece la vicenda di John Warren, giocatore dei Cleveland Cavaliers (squadra dell’Nba Usa), che nel 1970 segnò d’impulso su passaggio di Bobby Lewis. Era la prima azione dell’ultimo quarto di gara e Warren si era dimenticato che le squadre avevano cambiato campo.
A disciplinare l’autocanestro è il secondo comma dell’articolo 16 del regolamento della pallacanestro.

30 maggio 2009
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us