Curiosità

Mini camera hi-tech per dormire in aeroporto

Sleepbox è una mini camera super hi-tech.

Una curiosa sistemazione di design per chi vuole riposarsi in attesa di un volo. La prima Sleepbox è stata installata all’aeroporto internazionale di Mosca. Se ti capitasse di passare da quelle parti facci sapere com’è!

“Comfort e privacy per riposare durante i tempi morti di un viaggio”

Dormire nell’attesa - L’idea nasce dal gruppo di architetti russi di Arch Group, che hanno progettato la minuscola stanza d’albergo per gli aeroporti, le stazioni ferroviarie e altri luoghi pubblici di passaggio. Sleepbox nasce per aiutare i viaggiatori a trovare, in pochi metri quadri, il comfort e la privacy per riposare durante i tempi morti di un viaggio: ogni sleepbox è equipaggiata con tutte le necessità di cui si può avere bisogno mentre si rimane bloccati in attesa del proprio volo.

Molto hi-tech - All’interno del piccolo hotel, infatti, ci sono fino a un massimo di 3 letti, con coperte e lenzuola che, come nel mini appartamento di Bruce Willis nel film “Il quinto elemento”, vengono cambiate in automatico da un sistema motorizzato. C’è inoltre una lampadina a Led per la lettura prima di dormire e un deposito per i bagagli, mentre alcuni modelli dispongono anche al loro interno di diverse prese per caricare i gadget elettronici, una connessione Wi-Fi e una TV con monitor touchscreen.

Prima al mondo - La prima Sleepbox è stata installata lo scorso mese all’aeroporto Sheremetyevo International di Mosca. I viaggiatori che si trovano a volare in terra di Russia possono dunque riposare e rilassarsi noleggiando la Sleepbox: da un minimo di 30 minuti, fino a diverse ore di riposo. (sp)

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

Guarda la presentazione ufficiale

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

11 gennaio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us