Curiosità

Ma siamo sicuri che il "frutto proibito" fosse proprio una mela?

Nella Bibbia non si parla di mela, ma di "frutto" generico: come siamo arrivati a identificare la mela con il frutto proibito che provocò la cacciata dell'umanità dall'Eden?

Sin da quando Eva la colse e la addentò, condannando l'intera umanità a una vita di sofferenze lontano dal Paradiso, la mela è diventata il frutto proibito per eccellenza. Nella Bibbia, però, non vi è alcun riferimento esplicito a una mela, ma solo a un generico "frutto": da dove arriva dunque la storia che tutti conosciamo e che è stata rappresentata in numerosi dipinti antichi? Lo spiega in un'intervista Assan Yadin-Israel, professore di lettere e studi ebraici alla School of Arts and Sciences della Rutgers University (USA).

Le origini del malum. «Il libro della Genesi non menziona mai l'identità del frutto proibito», spiega Yadin-Israel. «I primi commentatori ebrei e cristiani avanzarono diverse ipotesi: i candidati più popolari erano fichi e uva, ma anche melograno e cedro». A partire dal XVII secolo gli studiosi iniziarono a ipotizzare che il frutto proibito fosse invece una mela: questa convinzione derivava da un'omonimia presente nella lingua latina, dove "malum" significava sia "male" che "mela". Poiché il frutto citato nella Genesi causò la caduta dell'umanità e la sua espulsione dall'Eden, quale miglior candidato al ruolo del malum?

Tuttavia questa teoria, spiega Yadin-Israel, non è supportata dalle fonti latine: «Ho letto le opere di tutti i principali commentatori latini medievali al libro della Genesi, e praticamente nessuno fa riferimento a questo gioco di parole». Senza contare che alla fine del XIV secolo ancora nessun commentatore identificava il frutto proibito con la mela, mentre vi erano riferimenti a fichi e uva.

Il pomum della discordia. Esaminando le rappresentazioni artistiche della scena della caduta dell'uomo, Yadin-Israel si accorge che la mela iniziò a comparire nei dipinti francesi già dal XII secolo. Perché? La risposta rimanda a una questione più linguistica che storica: «Gli autori latini si riferivano comunemente al frutto proibito chiamandolo "pomum", termine che sta per "frutto" o "frutto d'albero"», spiega l'esperto. Nelle prime traduzioni della Genesi in francese antico, lingua che deriva dal latino, la parola "pom" (in francese moderno "pomme") venne usata per tradurre il "pomum" latino. Se è vero che inizialmente il significato di "pom" in francese antico era "frutto", con il tempo mutò in "mela". Così, invece di mantenere il senso generico di "frutto", "pom" divenne "mela" anche nella storia di Adamo ed Eva: ed ecco che, per un'evoluzione linguistica, la mela divenne per tutti il frutto proibito addentato da Eva.

1 marzo 2023 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us