Le guide scolpite di Alex Queral

Nella classifica degli oggetti caduti in disuso negli ultimi anni, la guida telefonica occupa un posto d'onore. A ridarle il prestigio di un tempo, quando ancora non era stata sostituita da Internet, Facebook  e servizi digitali vari, ci ha pensato Alex Queral, cinquantenne scultore americano, che le utilizza per realizzare inediti e originali ritratti tridimensionali di personaggi celebri di ieri e di oggi.
L'idea è nata per caso una quindicina di anni fa:  «Stavo cercando del legno per una scultura, quando mi è caduto l'occhio su una pila di vecchie guide telefoniche, e così ci ho provato».
E ha fatto bene, visto che il risultato finale è decisamente suggestivo.

foto courtesy of Project Gallery

Le sculture di Queral sono scavate all'interno della carta. L'artista inizia il lavoro tracciando un disegno del volto che vuole scolpire e poi, armato di scalpelli e rasoi, "estrae" la sua opera dalla carta.

Ogni scultura richiede circa due settimane di lavoro: ogni taglio e ogni incisione devono essere studiati con attenzione. Basta un piccolo errore e tutto finisce in carta da macero.
In questa immagine: Bob Dylan.

Ti piace l'arte moderna più strana? Scoprila qui

Ogni anno in Italia vengono distribuite 27,7 milioni di copie del volume PagineBianche e 22,5 del volume Pagine Gialle, per un totale di 45mila tonnellate di carta.
In questa immagine: Mr Bean.

Sai quanti fogli di carta si possono ricavare da un albero?

«Nello scolpire i volti su una guida dl telefono celebro l'unicità dell'individuo che spicca tra l'anonimato di migliaia di nomi sconosciuti», ha dichiarato l'artista ai media.
Nell' immagine: Marty Feldman.

Juan Casas, un altro artista che non può sbagliare
.

Molti dei lavori di Queral sono finiti con un unico colore, per far risaltare maggiormente il ritratto. Lo sfondo invece resta la pagina della guida, con tanto di nomi e indirizzi.
Nell'immagine: Clint Eastwood

Le sculture di Queral riescono a cogliere e sottolineare le espressioni e i tratti somatici più caratteristici dei protagonisti, come questo pensieroso Ringo Starr...

... o la caratteristica pettinatura da Beatles di questo John Lennon.

"Non buttate le vostre guide telefoniche, regalatecele", così si legge sul sito della galleria d'arte che ospita le opere di Queral.
Le guide del telefono stanno infatti diventando sempre più rare: in molte zone degli USA non saranno più distribuite già dal prossimo anno. E dove scolpirà l'artista?
Nella foto: Michael Moore.

Anche il presidente USA Barack Obama è stato "vittima" dell'arte tridimensionale di Queral.

Queral ritrae solo personaggi noti e immediatamente riconoscibili, come il Dalai Lama...

...o Jack Nicholson e il suo inconfondibile sorriso.

...o lo sguardo da vero duro di Patrick Swayze.

In alcuni casi Queral finisce i suoi lavori con un tocco di colore, come questo ritratto del regista Robert Aldrich.

Nella classifica degli oggetti caduti in disuso negli ultimi anni, la guida telefonica occupa un posto d'onore. A ridarle il prestigio di un tempo, quando ancora non era stata sostituita da Internet, Facebook  e servizi digitali vari, ci ha pensato Alex Queral, cinquantenne scultore americano, che le utilizza per realizzare inediti e originali ritratti tridimensionali di personaggi celebri di ieri e di oggi.
L'idea è nata per caso una quindicina di anni fa:  «Stavo cercando del legno per una scultura, quando mi è caduto l'occhio su una pila di vecchie guide telefoniche, e così ci ho provato».
E ha fatto bene, visto che il risultato finale è decisamente suggestivo.

foto courtesy of Project Gallery