Le feste di Natale e Capodanno ti tolgono il sonno? Ecco perché

Veglioni, incombenze, ritmi sballati, troppo alcol e troppo cibo: scordatevi di approfittare del Natale per recuperare sonno arretrato - ecco perché e come rimediare (un po').

natale_satyrenko-shutterstock_509787268
|Satyrenko / Shutterstock

Se state arrivando al Natale in debito di sonno, questa notizia non vi piacerà: al contrario di quanto si potrebbe pensare, il periodo delle feste è una vera mazzata per i ritmi sonno-veglia.

 

Il motivo (non banale) è scritto nei nostri meccanismi biologici. Il sonno umano è infatti governato da tre meccanismi: l'omeostasi, cioè quel principio per cui più a lungo restiamo svegli, più aumenta la pressione a dormire; i ritmi circadiani tarati su giornate di 24 ore e sull'alternanza giorno-notte; i fattori psicologici che ci calmano prima di andare a dormire.

Nei giorni feriali può succedere che una di queste funzioni sia disturbata - perché facciamo tardi o abbiamo dormito durante il giorno, per il cambio dell'ora o per qualche preoccupazione - ma in genere viene presto riequilibrata.

 

Omeostasi. Durante le feste, però, tutti e tre i meccanismi sono "sotto attacco". La domanda di sonno e l'offerta non collimano: cene e veglioni impongono di rimanere svegli più a lungo del solito e non è detto che al mattino si abbiano a disposizione ore per recuperare. Chi ha figli piccoli o parenti in visita si trova a comprimere le necessità in meno ore di veglia.

 

orologio biologico e ritmo circadiano
Il giorno, la notte e te. Ma che cos'è l'orologio biologico? Va regolato con l'ora legale? | Stefano Tartarotti per Focus.it

 

Ritmi circadiani. Più o meno faticosamente mantenuti durante l'anno, in questo periodo non vengono rispettati: sveglie, allenamenti, orari di pranzo e di cena cambiano o saltano - e recuperare ore di sonno al mattino, alla lunga, non ci fa necessariamente sentire più riposati. Aspettative e ansia legati al ritorno a casa o all'incontro con parenti più o meno vicini possono ritardare il sonno - chi non ha mai vissuto almeno una accesa discussione natalizia?

 

Fattori psicologici. A tutto questo, occorre aggiungere due fattori di disturbo onnipresenti: il cibo e l'alcol (entrambi in eccesso). Le abbuffate possono causare insonnia, e anche le sbornie, dopo la sonnolenza iniziale, sfociano in un sonno disturbato, caratterizzato da risvegli improvvisi.

 

come rimediare agli effetti di una sbronza
Parliamo di cose serie! La scienza della sbronza (e di come farsela passare). | Paddy and Dushi /Flickr

 

Come rimediare? Poiché da parenti, vino e indigestioni raramente si scampa, provate a compensare con qualche breve pisolino diurno e dormite mattutine solo leggermente più lunghe del solito. E comunque, resistete, ché poi torna gennaio!

24 Dicembre 2018 | Elisabetta Intini