Perché si forma la lanugine nell'ombelico? Che cosa contiene?

Perché nell'ombelico di (quasi!) tutti noi si formano quelle antipatiche "palline" di lana? La spiegazione di uno scienziato che le ha studiate proprio da vicino...

ombelico2
|Shutterstock

Il batuffolo che spesso alberga nell’ombelico (soprattutto degli uomini) è composto dalle fibre dei vestiti che indossiamo, dai peli addominali, da polvere, cellule morte dell’epidermide, grasso e sudore.

A questa conclusione è arrivato Georg Steinhauser, ricercatore dell’Università della Tecnologia di Vienna. Analizzando per tre anni 503 campioni di lanugine prodotta dal proprio ombelico, il chimico austriaco ha anche scoperto che è prodotta dallo sfregamento dei peli dell’addome contro gli indumenti.

Guidati dai peli. A guidare le fibre verso l’ombelico, dove finiscono per  depositarsi, sono gli stessi peli, che spesso crescono in cerchi concentrici. Inoltre, il ricercatore ha pesato i campioni, stabilendo che il peso medio dei batuffoli (almeno dei suoi) è di 1,82 milligrammi.

Nel Guinness dei Primati è finito invece il bibliotecario australiano Graham Barker: collezionando la propria lanugine per 26 anni ha accumulato infatti ben 22,1 grammi di materiale.

 

 

 

13 Agosto 2018 | Focus.it