La statua gigante di Mao Zedong

Impossibile non vederla: misura quasi 40 metri ed è interamente dipinta d'oro. Il controverso monumento celebrativo eretto in un'area rurale e poverissima della Cina.

Quando si dice celebrare "in grande": una colossale statua dorata che raffigura Mao Zedong, fondatore della Repubblica Popolare Cinese, è stata eretta nel villaggio di Zhushigang, nella contea di Tongxu, nella provincia cinese di Henan.

La scultura, alta 36,6 metri e interamente ricoperta di vernice dorata, è stata eretta per commemorare i 120 anni dalla nascita del leader del Partito Comunista, nato nel 1893 e morto a Pechino nel 1976.

I lavori iniziati nel 2013 sono quasi terminati e iniziano a circolare le prime foto dell'opera completa. Secondo alcune fonti locali, la statua in acciaio e calcestruzzo, con il prezioso rivestimento, sarebbe costata circa 425 mila euro (3 milioni di yuan), finanziati da un gruppo di imprenditori locali.

Una veduta aerea del monumento, che è stato costruito su un lotto di terra vacante e piuttosto isolato, e che è già divenuto meta dei turisti più curiosi.

Un dettaglio di un piede della statua.

L'area rurale dello Henan, dove sorge l'opera, è una delle più povere della Cina ed è stata una delle più duramente colpite dalle carestie generate dalla politica economica promossa da Mao, in particolare da quel "Grande balzo in avanti", un programma economico di collettivizzazione dell'agricoltura cinese che ridusse alla fame milioni di persone.

Anche per questo motivo la costruzione della statua è stata duramente criticata, sia per i ricordi che evoca, sia per l'esborso di denaro in un'area tuttora poverissima.

Una testa forse originariamente prevista per la statua, e poi scartata, giace per terra accanto alle impalcature ancora presenti sul sito dei lavori.

Il politico e dittatore cinese è già commemorato in migliaia di statue sparse per il Paese. Nel 2013, anno esatto della celebrazione dei 120 anni dalla sua nascita, se ne contavano già oltre 2000.

Secondo alcuni analisti dall'inizio del mandato di Xi Jinping, Presidente della Repubblica popolare cinese dal 14 marzo 2013, il culto di Mao Zedong sarebbe andato incontro a una rinnovata fortuna. I finanziatori della statua negano però che dietro alla scintillante scultura ci sia un significato politico.

Quando si dice celebrare "in grande": una colossale statua dorata che raffigura Mao Zedong, fondatore della Repubblica Popolare Cinese, è stata eretta nel villaggio di Zhushigang, nella contea di Tongxu, nella provincia cinese di Henan.