L'abito da sposa è sempre stato bianco?

corbis-42-33180313
L'abito bianco è diventato una consuetudine soltanto da metà Ottocento - © rw photographic/First Light/Corbis |

No. Nel Medioevo, per esempio, i futuri sposi, specie se appartenenti alle classi sociali agiate, dovevano esibire il proprio status con abiti costosi, colorati con tinture rare e preziose. Usare stoffe colorate era dunque sinonimo di ricchezza.
Slideshow: nozze da pazzi

Vittoriano
La prima sposa della storia a indossare l’abito bianco fu la principessa Filippa d’Inghilterra nel 1406 il giorno del suo matrimonio con Erik di Danimarca. Un secolo e mezzo più tardi, Maria Stuart, incoronata regina di Scozia a soli nove mesi, scelse per le nozze con Francesco II di Francia, nel 1558, un abito candido, andando controcorrente, e contro ogni buon auspicio: per i reali francesi il bianco era infatti il colore del lutto. La scelta della quindicenne Maria appare a posteriori quasi una premonizione: il suo altrettanto giovane consorte, infatti, morirà di lì a due anni. Bisognerà aspettare qualche secolo e un’altra grande regina perché l’abito bianco da sposa divenga una consuetudine: nel 1840 la regina Vittoria d’Inghilterra lo scelse per le sue nozze con Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha. E quasi tutte le future spose la copieranno.
Viva gli sposi! La gallery dei matrimoni in giro per il mondo

Approfondisci con le D&R
È possibile prevedere il successo di un matrimonio?
Perché ci si scambia l’anello nuziale?
Perché si lancia il riso sugli sposi?


 

2 agosto 2012