Cultura

Katy Perry smentisce e dice di sì al Product Placement

Katy Perry difende il product placement nei video musicali.

Katy Perry difende l’uso della tecnica pubblicitaria del product placement all’interno dei video musicali, dopo che sembrava aver attaccato direttamente la “concorrente” Britney Spears, a causa dei prodotti che si vedono nel suo ultimo singolo.

“Dopo le polemiche delle ultime ore, arriva un nuovo messaggio della cantante, via Twitter”

Annuncio via Twitter - Katy è una cantante che comunica, è cosa nota, attraverso le nuove tecnologie: il suo sito è su Tumblr e utilizza la sua pagina di Twitter per informare il mondo circa i suoi pensieri e le sue opinioni. Secondo l’ultimo messaggio postato, Katy Perry considera che gli artisti possono sì utilizzare noti brand nei loro video, basta che il tutto sia fatto con “stile & eleganza”. E ha aggiunto: “Occorre farlo con creatività. Alcuni artisti non se ne preoccupano, e si vede”.

Polemica tra cantanti? – I suoi commenti arrivano dopo che in molti l’avevano accusata di puntare il dito contro a Britney Spears, che ha recentamente guadagnato 500.000 dollari per l’inserimento di alcuni prodotti, di noti brand tecnologici, nel suo ultimo promo: il video di “Hold it Against Me”, come riportato la scorsa settimana da Jack.

Chiarimento online – In questo caso la cantante di “I Kissed A Girl and I liked it” ha chiuso la diatriba ammettendo che anche lei sarebbe felice di inserire alcune sponsorhip nelle sue performance, con le distinzioni del caso. In una serie di post su Twitter, Perry scrive: "Prego notare che ho espresso un sentimento in generale sul product placement, il ruolo nei video e nell’arte..” “La maggior parte, se non TUTTI gli artisti pop danno il benvenuto ai contratti di prodotto, per abbattere i costi dei video dal grande budget, in questo periodo di recessione dell’industria musicale”, “Li ho usati anche io in passato nei miei video e sono contenta di fare un miglior video musicale per merito del product placement”.

L'arte è su Street View. Guarda la gallery!

24 febbraio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca.

ABBONATI A 29,90€
Questo numero di Focus è speciale perchè l'astronauta dell'Esa Luca Parmitano ci ha affiancato per realizzare un giornale dedicato alle frontiere della scienza, dalla caccia agli esopianeti alla lotta contro il coronavirus fino agli organi stampati in 3d. Grazie Luca per i tuoi consigli e suggerimenti!
ABBONATI A 29,90€

Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Perché i crackers hanno i buchi? Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? Quanto può dormire un batterio? Correre una maratona fa ringiovanire? Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare.

 

 

ABBONATI A 14,90€
Follow us