Focus

Cosa (e come) festeggiano gli americani nell'Independence Day?

Il 4 luglio, di regola, gli Stati Uniti festeggiano il loro Independence Day, anche se quest'anno non sarà possibile a causa della pandemia. Ma cosa rappresenta questa data? E cosa si fa per festeggiare?

indipendence-day-usa
| Shutterstock

La pandemia ha "cancellato" in tutto il mondo manifestazioni, eventi, feste pubbliche... È il turno di un'altra "vittima illustre", l'Indipendence Day, che (di norma) si festeggia negli Usa il 4 luglio, ma che quest'anno le autorità sanitarie statali hanno annullato, invitando i cittadini a stare a casa, evitare gite, feste, assembramenti per i fuochi d'artificio.

Perché barbeque, pic nic e fuochi d'artificio sono gli ingredienti che, di solito, non possono proprio mancare il 4 luglio, giorno in cui gli Stati Uniti festeggiano il loro Independence Day.

 

In quella che per gli americani è forse la più importante e sentita festa dell'anno, l'America si ferma per celebrare la propria nascita nel 1776, quando le Tredici Colonie americane ottennero l'indipendenza dal Regno Unito di Gran Bretagna.

 

È qui la festa. Ma come festeggiano gli americani? La parola d'ordine è: non stare da soli. Ci si ritrova in tarda mattinata con amici e parenti per partecipare alle parate e alle cerimonie pubbliche, dopodichè arriva il momento dell'immancabile grigliata o pic nic all'aperto, tutto all'insegna dei colori della bandiera a stelle e strisce.

 

Dopo aver cantato tutti insieme e con la mano sul cuore l'inno nazionale, nel pomeriggio si partecipa agli innumerevoli eventi pubblici e privati che celebrano la storia, il governo e le tradizioni degli States. E alla sera, per concludere degnamente la giornata di festa, non possono mancare fuochi d'artificio mozzafiato sparati nei parchi e nelle piazze.

 

3 luglio 2020 | Rebecca Mantovani