Curiosità

L'incubo di Natale per i cani: il cioccolato

Il cioccolato è pericoloso per i cani, anche se fanno di tutto per ottenerlo e spesso ci riescono, in questo periodo di pranzi e cene a base di tutto.

Con più dolci e più persone che girano per casa, ai cani sarà concesso qualche vizio, durante le festività natalizie. Su una cosa però è bene non sgarrare: tenete Fido alla larga dal cioccolato. Sarà dura quando vi guarderà con occhioni imploranti, e resistere non sarà facile, come dimostra uno studio dell'Università di Liverpool (UK), pubblicato su Veterinary Record, che mette in luce i rischi e anche il fatto che, purtroppo, nella lunga pausa delle feste di Natale quadruplicano i casi di intossicazione canina da teobromina, una sostanza chimica (simile alla caffeina) presente nel cacao.

Come veleno. Per i cani in particolare (ma anche per i gatti) la teobromina è dannosa perché la metabolizzano molto più lentamente di noi. Gli effetti della sua ingestione sono visibili da 6 a 12 ore dopo l'assunzione di cioccolato (che il goloso Fido proverà comunque a ottenere sfoderando ogni arma possibile). Una lieve intossicazione causa vomito, diarrea, gonfiore e irrequietezza, e dosi più alte comportano iperattività, tremori, aumento della pressione sanguigna e della temperatura corporea, fino a - nei casi peggiori - crisi epilettiche, coma e morte.

Niente panettone. I cani al di sotto dei 4 anni sono risultati i più a rischio, sottolineano i ricercatori, che suggeriscono di mettere il cioccolato in luoghi non a portata di zampa: gli animali studiati hanno raggiunto persino le figurine di cioccolato dei calendari dell'avvento. Ma attenzione anche agli altri dolciumi: tempo fa uno studio del Royal Veterinary College inglese aveva messo in guardia dal dare ai cani prodotti contenenti uvetta, che può causare problemi renali.

25 dicembre 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us