Curiosità

Il prossimo Blade Runner: sequel o prequel?

Il film di fantascienza per eccellenza torna sugli schermi.

Quando un film è un mito riappare sempre sugli schermi: è stato il caso di Star Wars, che ha sfornato 3 episodi nuovi di zecca a distanza di decenni dalla prima trilogia. E potrebbe essere il caso di un altro cult della fantascienza: Balde Runner.

“L’idea di un nuovo Blade Runner piace a molti: sono in corso trattative tra chi detiene i diritti”

Un seguito per l’opera - Il capolavoro girato nel 1982 da Ridley Scott, con un tormentato Harrison Ford cacciatore di Robot, potrebbe tornare nelle sale cinematografiche per volontà di Alcon Entertainment, la società che attualmente detiene i diritti della pellicola. Sono in corso trattative con il produttore esecutivo della vecchia pellicola, Bud Yorkin, per portare agli occhi del grande pubblico un sequel oppure addirittura un prequel delle vicende nellla megalopoli del futuro per antonomasia.

Accordo necessario - Un accordo sul progetto di sequel o prequel è fondamentale perché, secondo quanto afferma Alcon Entertainment: "I diritti includono tutto, tranne il poter girare un remake della pellicola originale". Ma, anche se l’operazione non dovesse andare in porto, Alcon Entertainment può comunque pensare a progetti basati su situazioni presentate nel film originale, partendo dall’universo illustrato nel film del 1982. Molti fan prospettano come molto più allettante un prequel o un sequel del film di Ridley Scott, piuttosto che un remake ex-novo che potrebbe apparire come una copia, contemporanea ma stantia.

Le dive più sexy degli Oscar 2011. Guarda.

4 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us