Curiosità

I segreti per correre una maratona

Abbiamo incontrato Stefano Baldini, il trionfatore italiano alla Maratona di Atene del 2004. A lui abbiamo chiesto alcuni consigli per i nostri maratoneti focusiani.
(Carlo Dagradi, 12 aprile 2008)

Stefano, qual è la prima regola per diventare maratoneti?
«Non avere nessuna fretta: oggi la Maratona è una corsa estremamente “di moda” e tantissimi sono spinti a farla con entusiasmo. Questo è un fatto certamente positivo, perché correre fa davvero bene al corpo e alla mente. Ma non deve far dimenticare che l’approccio di chi, per la prima volta, si avvicina a questa esperienza deve essere del tutto privo di agonismo».

Quindi, conta molto il tempo che si dedica all’allenamento…
«Sì, anche e soprattutto in termini di qualità. Mentre ci si allena bisogna ascoltare al massimo il proprio corpo, senza chiedergli sforzi eccessivi. Sei mesi di allenamento, come quelli che proponete voi, sono davvero alla portata di tutti. Richiedono un certo impegno, senza dubbio, ma soprattutto vanno vissuti come un’esperienza gioiosa e senza “pretese”. L’obiettivo è arrivare al traguardo, ma arrivarci con la felicità e la preparazione che consente di godere al meglio di tutte le emozioni bellissime di New York».

Non è un caso che quella città abbia visto crescere una delle gare più belle al mondo…
«Già, soprattutto per la partecipazione straordinaria della gente. New York è ottima come prima maratona, e va fatta con lo spirito giusto. Se si arriva troppo provati al traguardo, o se si è troppo tesi durante gli allenamenti perché si vuole a tutti i costi avere un’altra prestazione, si rischia di non prendere il meglio da questo straordinario sport».

1 aprile 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us