Curiosità

I metadati diventano una forma d'arte

Uno studente di Yale ha inventato un software che trasforma il flusso dei nostri sms in grafici colorati, simili a quadri espressionisti.

Chiamatela pure Sms Art. O Metadata Art se preferite: le forme astratte e colorate, come quella nella foto qui sopra, non sono altro che l'espressione grafica del flusso dei nostri sms. Metadati che diventano arte (digitale).

Il software che fa la magia si chiama, manco a dirlo, PRISM come il programma che permette a Nsa e Fbi di entrare nei server di Google, Apple, Microsoft, Facebook e Aol, per controllare email, video chat, messaggi, al fine di scovare e controllare gli stranieri sospettati di terrorismo o spionaggio. Bay Gross lo studente di Yale di 22 anni che lo ha inventato non nasconde l'ispirazione.


Con una differenza: il suo Prism non è nato per spiare i nostri movimenti attraverso i metadati degli sms. Si limita a prelevare quelli non criptati all'interno del backup di iTunes e li trasforma in un particolare tipo di grafico, lo streamgraph, usato di solito per attribuire forme morbide e organiche a flussi di dati. Il numero di sms che ci siamo scambiati con una certa persona in un arco temporale assume così una forma ondeggiante che concorre con altre forme alla creazione di un flusso.
Prism permette di modificare i colori e di organizzare i metadati per data, popolarità o frequenza dei contatti. Per ora funziona solo su Mac e utilizza i dati degli sms non criptati presi da iTunes. E non è in grado di leggere il contenuto degli sms né di inviare i dati ad alcun server esterno. Quello che fa è semplicemente restiturci una visione più emotiva e romantica dei dati. L'asse x, che rappresenta il tempo, ci svela per esempio come si sono evolute le nostre relazioni, attraverso il numero di sms scambiati con un'altra persona. Della serie: se siete ancora in piena tempesta d'amore, per la fine di un rapporto, forse la maetadata art non vi piacerà.

6 agosto 2013 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us