Curiosità

I cimeli perduti della NASA

Secondo un'indagine interna, "una quantità significativa di beni storici è stata persa, malriposta o sottratta": procedure inadeguate hanno danneggiato il patrimonio storico della NASA.

Negli ultimi anni la NASA ha perso molti cimeli dell'esplorazione spaziale, fra cui una sacca contenente suolo lunare, dei joystick di controllo del modulo di comando dell'Apollo 11 e persino il prototipo di un veicolo lunare. L'indagine interna imputa la responsabilità a una cattiva gestione.

Borsa campione suolo lunare, Apollo, perduta
La borsa che ha riportato terreno lunare dalla Luna. Ora perduta. © AP Photo/Richard Drew

Una cattiva gestione dei registri ha contribuito alla perdita una borsa per suolo lunare della missione Apollo 11, la quale (inevitabilmente) conteneva ancora polvere lunare.

Altri cimeli invece sono stati persi e ritrovati, ma non recuperati. È il caso del prototipo di veicolo lunare.

prototipo rover lunare
I resti del prototipo di rover lunare ritrovati nel 2015. © U.S. Air Force

Una cattiva strada. Uno storico notò quello che pensava fosse un prototipo del Lunar Rover Vehicle in un giardino in Alabama e ha riportato l'avvistamento alla NASA. L'agenzia spaziale però non ne ha rivendicato la proprietà. Il proprietario del giardino si era detto pronto a collaborare, ma dopo aver aspettato qualche mese ha poi venduto il veicolo lunare a uno sfasciacarrozze.

Controller navicella Apollo, perduto
Controller della missione Apollo 11, ora in mano a privati. © NASA

Nelle mani sbagliate. I funzionari della NASA cercarono poi di acquistare il rover ritrovato, ma lo sfasciacarrozze rifiutò e lo vendette all'asta. In un altro caso, tre joystick della navicella Apollo 11 finirono nelle mani di un ex impiegato della NASA perché gli fu detto di buttarli, ma lui li portò a casa.

Anni dopo l'ex dipendente vendette i controller a un collezionista di cimeli spaziali. Quando la NASA seppe della vendita cercò di recuperarli per sostituirli ai controller fittizi in mostra allo Smithsonian Museum. Ma, ancora una volta, invano.

26 ottobre 2018 Davide Lizzani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us