Guarda come dondolo

Quando si dice il fine giustifica i mezzi: lo pensano sicuramente questi acrobati cinesi che stanno eseguendo le loro incredibili evoluzioni in bilico su un burrone profondo 1800 metri. Il tutto...

afp_hkg335178
Guarda come dondolo
Quando si dice il fine giustifica i mezzi: lo pensano sicuramente questi acrobati cinesi che stanno eseguendo le loro incredibili evoluzioni in bilico su un burrone profondo 1800 metri. Il tutto per convincere i turisti a concedere un po’ di tempo ai luoghi meno classici dell’itinerario cinese, come appunto il parco di Wufeng nella Cina centrale.
Ma in che modo l’uomo riesce a mantenersi in equilibrio, anche in condizioni così estreme? Innanzitutto grazie al sistema vestibolare, un labirinto di cavità presente nell’orecchio interno: i movimenti della testa spostano singoli peli che fanno scattare opportuni segnali cerebrali. L’intero sistema nervoso permette d’altronde di captare spinte e strattoni in qualunque parte del copro. Infine gli occhi sono fondamentali per trasmettere al cervello informazioni sui movimenti.
11 Ottobre 2006 | Anita Rubini

Codice Sconto