Focus

Gli scatti dei fotografi più bravi del mondo

Ci sono concorsi fotografici dedicati a reporter professionisti e altri che scoprono talenti nascosti anche tra chi scatta solo per hobby. Tra questi troviamo i Sony World Photography Awards, organizzati dalla World Photography Organization e sponsorizzati dalla nota azienda giapponese, che premiano le creazioni di fotoamatori e professionisti.
In attesa della premiazione che si terrà a Londra il 26 aprile, abbiamo dato un'occhiata alle foto finaliste. Ecco le più belle.

L'atmosfera magica del festival delle luci (Loi-kra-tong festival) in Thailandia.

Non ingannatevi, quella che vedete è una composizione di tre foto: quella della mosca, una del cielo sullo sfondo, e una del cerbiatto.

Foto scattata dal picco di Costazza, sopra Passo Rolle, nelle Dolomiti. Rincasare al buio pesto con solo una lucina led a illuminare la strada, ha raccontato il fotografo, è stata un'impresa, ma tutto è andato per il verso giusto.

Questa giovane pittrice di Kolkata, India, si mimetizza tra le sue opere.

Un leone di montagna si aggira nella neve appena caduta.

Due fratellini giocano nella provincia cinese dello Xinjiang.

Pitture vivaci e giocosi momenti di follia caratterizzano molte feste tradizionali induiste.

Un saltatore di salto in lungo fotografato dall'alto durante gli IAAF World Championships a Daegu, Corea del Sud.

Il paesaggio naturale nei dintorni di Washington, popolato di stormi di oche delle nevi.

Visione del MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma.

Una fase della coltura ittica in una zona lagunosa nei dintorni di Xiapu (Cina).

Scena di caccia con un'aquila in India. I rapaci vivono insieme ai cacciatori e li aiutano a trovare piccole prede grazie alla formidabile vista.

Giovani si accalcano durante il rito del Dahi Handi, una tradizione che prevede resse e piramidi umane per raggiungere una sorta di pentolaccia della cuccagna.

Le foto dei riti religiosi che non ti aspetti

Un momento di una tradizionale gara di cavalli a Sedilo (Sardegna). I fucilieri delimitano con gli spari il percorso della corsa.

Paradiso in Terra (Malesia). Guarda anche le meraviglie del mondo fotografate da satellite.

Uno dei castelli della regione di Castilla y Leon, in Spagna, fotografato di notte.

Foto-denuncia sui danni che il sovrasfruttamento delle risorse della Foresta Amazzonica da parte del gigante del petrolio Texaco (ora Chevron) sta recando al genere umano. L'inquinamento da petrolio pare sia all'origine di aborti spontanei, malformazioni e vari tipi di cancro e leucemie nella popolazione locale.

I fotoamatori più bravi del 2011: vai alla gallery

La guerra in Libia in uno scatto di Remi Ochlik, giovane fotografo francese ucciso il 22 febbraio in Siria, insieme alla reporter americana  Marie Colvin, durante un attacco a colpi di mortaio a Homs. Ochlik aveva 28 anni e già una grande esperienza alle spalle: faceva il reporter di guerra da quando era ventenne.

Stellata sopra alle deserte paludi di sale della depressione di Karyn Zharyk, in Kazakistan.

Uno scatto che documenta un momento di un viaggio nel Sud della Francia.

Una mantide si staglia dietro a una foglia di limone: l'ombra dell'assassina (di mariti).

La sagoma di due ciminiere si riflette su uno specchio d'acqua a Mosca.

Champagne Lake è il nome dato a questa località geotermale di Rotorua, Nuova Zelanda: il colore è causato da depositi minerari.

Suggestive immagini di geyser

Pubblicità progresso sul tema del divorzio promossa dall'associazione SIRE: le parole dette pesano e sono destinate a rimanere impresse nella memoria.

Un "passo a due"  fotografato nella città di NanChang, Cina.

Una gallery dedicata agli animali in amore

Foto scattata non lontano da una miniera di carbone e vicino a un cumulo di scorie nella regione di Donetsk, Ucraina.

Senza titolo, dalla serie futuristica The Afronauts, della fotografa spagnola Cristina De Middel.

Foto di moda appartenente a una serie intitolata People are Flowers.

Piccolo gruppo di surfisti nella Striscia di Gaza.

Così si viaggia sulle strade della sovraffollata Monterrey, Messico. Un modo inconsapevole di risparmiare emissioni dannose.

Il gelo di Arkhangai, Mongolia, ha ucciso gran parte delle pecore sulle quali si basa il sostentamento dei pastori nomadi. Quella nella foto cerca riparo sulla cesta di legno della ragazza.

A Odaka, in Giappone, le radiazioni causate dal disastro nucleare di Fukushima sono 4 volte superiori alla soglia di sicurezza tollerata dall'uomo. Un tempo qui vivevano 13 mila persone, ora le strade sono deserte.

Lo sguardo triste degli animali dello zoo di Wroclaw, Polonia.

L'atmosfera magica del festival delle luci (Loi-kra-tong festival) in Thailandia.