Speciale
Domande e Risposte
Curiosità

Gli arbitri di calcio bassi sono più severi?

Volete sapere l'ultima sugli arbitri di calcio? Alcuni ricercatori si sono messi a studiare la loro "cattiveria" in relazione alla loro statura!

Poveri arbitri. Non solo fanno un mestiere per il quale raccolgono insulti dall'una e dall'altra tifoseria a seconda di come si "comportano" in campo con la loro squadra del cuore, ma adesso sono anche stati "catalogati" scientificamente a seconda del livello di "cattiveria" arbitrale.

 

Lo hanno fatto dei ricercatori inglesi con uno studio (pubblicato su BMC Psychology) sul comportamento degli arbitri di calcio in relazione all'altezza e all'età: ebbene, quelli di bassa statura sarebbero più "cattivi" dei colleghi spilungoni.

 

Focus Domande & Risposte 65, estate 2020
Oltre 250 curiosità trovano una risposta sul nuovo Focus D&R (estate 2020), in edicola e in digitale. © Focus

Lo studio si è concentrato su 61 arbitri di calcio di quattro diversi campionati professionistici inglesi, di età compresa tra i 26 e i 53 anni e con un'altezza media di 1,76 metri. Mettendo in relazione l'altezza con i comportamenti punitivi, si è notato che i più bassi sono mediamente più severi - più propensi a tirar fuori il cartellino giallo.

 

Fallo! Il numero dei falli e delle espulsioni, invece, è risultato più o meno uguale per tutti, variando tuttavia in base al campionato di appartenenza (anche se con maggiore severità nelle serie minori). Oltre alla bassa statura dei direttori di gara, però, lo studio ha rilevato che la severità è anche una questione di età: quelli più giovani, e quindi meno esperti, estraggono più facilmente dalla tasca i tanto temuti cartellini. Insomma, i giocatori più indisciplinati ora sono avvisati anche dalla scienza.

 

20 luglio 2020
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us