Curiosità

Abbiamo provato Planetario Perduto, l'Escape Game del Museo Scienza e Tecnologia di Milano

Siamo andati al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano per un escape game spaziale: Planetario Perduto. Permette di aggirarsi tra le sale del Museo in un modo tutto nuovo.

"55 anni fa, per raggiungere la Luna, la Nasa usò una tecnologia ancestrale. Ora questa è stata perduta, condannando l'umanità ad estinguersi sul nostro pianeta".

Quella che avete letto non è una teoria complottista e tantomeno una trama hollywoodiana; si tratta dell'incipit dell'escape game Planetario Perduto creato dal Museo Leonardo da Vinci di Milano per farci scoprire le sue collezioni sotto una nuova luce.

Un escape game è un gioco avventura a grandezza naturale in cui i giocatori sono rinchiusi in un ambiente (in questo caso il museo) e devono risolvere  degli enigmi e trovare degli indizi per trovare la strada per uscire entro un tempo massimo.

Siamo andati a giocarci in anteprima: in compagnia di Adrian Fartade, Luca Perri e Marica Signorello abbiamo affrontato otto missioni, ognuna delle quali ci ha messo alla prova con puzzle logici e indovinelli.

Non chiamatelo escape room. La prima sfida (o come si dice in gergo quest) è stata capire dove fosse l'ingresso - via olona angolo via gonfalone è un buon indizio. Una volta iniziato il gioco, abbiamo avuto tutto il Museo a disposizione per scovare gli altri indizi.

Abbiamo modificato le macchine di Leonardo Da Vinci, circumnavigato velieri ultracentenari e analizzato l'araldica del Barone Wernher Von Braun. È proprio lui, l'ingegnere tedesco che sviluppò i famigerati missili V2 nazisti e immigrato dopo la II guerra mondiale negli Usa dove realizzò i lanciatori della Nasa, a essere la figura centrale di questo gioco fra verità e finzione storica. 

La guida del gioco è virtuale: un'intelligenza artificiale fittizia che ci ha inviato su smartphone indizi e quesiti. Le si può addirittura chiedere aiuto per gli enigmi più ostici, ma noi abbiamo optato per la via dell'orgoglio. In fondo, c'era solo il futuro dell'umanità in palio.

Quanto è difficile tornare sulla Luna? Planetario Perduto prende infatti spunto da un problema reale: la perdita delle tecnologie. Nel caso del gioco sono quelle che hanno permesso all'uomo di raggiungere la Luna. Ma nella realtà, quanto sarebbe difficile costruire da zero una qualsiasi tecnologia fuori produzione da oltre 50 anni? Senza pezzi originali né chi li produce sarebbe impegnativo ricreare anche un semplice frigorifero, figuriamoci un razzo da 110 metri e relative capsule.

Questo gioco non sarà di aiuto diretto all'esplorazione spaziale, ma servirà sicuramente per farci apprezzare ancora di più come l'ingegno umano abbia nei secoli conquistato il mare, il cielo e lo spazio.

VADEMECUM

Escape Game Planetario Perduto è una "escape room" grande come tutto il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia al confine tra fiction, realtà storica e attualità. Il gioco infatti avviene all'interno degli spazi espositivi del museo sulle tracce di una misteriosa profezia che vedrà l'Umanità tornare sulla Luna grazie agli indizi raccolti con l'aiuto di una enigmatica intelligenza artificiale.

Biglietti per Escape Game Planetario Perduto a Milano
🎫 Il biglietto Unico Standard – Escape game itinerante comprende anche l'ingresso al museo. Ci sono biglietti per 2, 3 e massimo 4 persone guidate da una web app e un kit gioco composto da oggetti (in italiano, inglese, francese). Il gioco è diposnibile soltanto nei fine settimana.

🚨❗IMPORTANTE: È necessario che almeno un componente del gruppo sia in possesso di uno smartphone con connessione internet. 🚨❗

Informazioni generali

📅 Date e orari: scegli la data e l'orario direttamente sul sito del museo
⏳ Durata: 90-120 minuti circa
📍 Location: Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, entrata da Via Olona, 6, 20123 Milano
👤 Requisiti d'età: a partire dai 16 anni
🗺 Lingua: tutti i materiali e i contenuti di gioco sono disponibili in italiano, inglese e francese
♿ Accessibilità: gli ambienti in cui si svolge il gioco sono accessibili ai disabili motori. Alcune location sono raggiungibili con ascensore.

7 marzo 2024 Davide Lizzani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us