Dopo le fiamme, il magazzino si copre di ghiaccio

Un imponente incendio, tra i più pericolosi degli ultimi anni. Il pronto intervento dei vigili del fuoco e, poi, la sorpresa. Guardate cosa è successo a questo magazzino di Chicago, prima divorato dalle fiamme e, subito dopo - a causa delle rigide temperature - inghiottito dall'acqua ghiacciata degli idranti.

Guarda anche le foto degli incendi che hanno devastato l'Australia
Meteo pazzo, una coltre di neve sul Medio Oriente: le foto

Non è una delle innumerevoli sculture di ghiaccio che si vedono in Rete in questi giorni. Quello nella foto è un magazzino situato nella zona sud di Chicago, che nella notte di martedì è andato a fuoco. L'intervento massiccio dei pompieri, che hanno domato le fiamme con gli idranti, ha provocato questo curioso "effetto collaterale"...

Altri suggestivi capolavori del freddo: guarda

La città - come altre del Midwest americano - è in questi giorni avvolta da una morsa di freddo, con folate di aria gelida proveniente dal Canada. Le temperature sono pertanto ampiamente sotto lo zero e l'acqua ghiaccia all'istante.

Ancora non si conoscono le cause dell'incendio, uno dei peggiori degli ultimi anni secondo i portavoce dei vigili del fuoco. Un terzo dei pompieri di Chicago è stato coinvolto nel tentativo di spegnere il fuoco. Fortunatamente al momento il magazzino era vuoto e non si sono registrate vittime.

Le più belle foto dell'inverno di iFocus

Mentre il termometro sfiorava i -46 °C sotto zero, i pompieri hanno avuto non poche difficoltà a domare le fiamme che hanno avvolto anche un edificio adiacente al magazzino. L'acqua infatti, congelava appena uscita dagli idranti.

Il ghiaccio ha avvolto ogni cosa si trovasse nei paraggi. Dai camion parcheggiati vicino agli edifici interessati dall'incendio, ai guanti e ai caschi dei pompieri. Fortunatamente, però, dopo alcune ore le fiamme sono state estinte.

Arte da brivido: se il ghiaccio diventa cristallo

L'operazione, insieme alle temperature polari, ha lasciato dietro di sé un paesaggio surreale. La merce che si trovava nel deposito è rimasta interamente ricoperta di ghiaccio.

Secondo gli esperti meteo le temperature registrate negli ultimi quattro giorni a nord dei Grandi Laghi sono più rigide di quelle del Polo Nord. Ed è proprio da quell'area geografica che proviene il fronte d'aria fredda che ha investito molte città americane.

Montagne di ghiaccio, la magia degli iceberg

Guarda anche il lago canadese con le bolle di ghiaccio

Il gelo record che ha investito gli Stati Uniti medio occidentali, medio atlantici e il Nordest potrebbe essere stato responsabile, dicono le autorità, della morte di 4 persone.

Un furgone imprigionato dal ghiaccio. Nonostante le temperature proibitive sono circa 200 i pompieri che hanno sfidato il freddo per combattere le fiamme.

Chi è impiegato nel magazzino avrà, per alcuni giorni, carichi di lavoro extra da smaltire. Ma potrà scattare - freddo permettendo - delle bellissime foto.

Non è una delle innumerevoli sculture di ghiaccio che si vedono in Rete in questi giorni. Quello nella foto è un magazzino situato nella zona sud di Chicago, che nella notte di martedì è andato a fuoco. L'intervento massiccio dei pompieri, che hanno domato le fiamme con gli idranti, ha provocato questo curioso "effetto collaterale"...

Altri suggestivi capolavori del freddo: guarda