Da iFocus: Thailandia segreta

Alessio Centamori, "feebok" su iFocus, racconta con le sue fotografie una Thailandia segreta, meno facile da scoprire dietro i tradizionali sorrisi.

01102050607081121221316218Approfondimenti
011

Sono partito per la Thailandia i primi di maggio del 2014. Di questo Paese sapevo davvero poco ma ero spinto dalla curiosità verso la cultura orientale, che mi ha sempre affascinato. Era il primo viaggio in cui mi spingevo fuori dai confini europei. La mia attrezzatura era composta dalla sola reflex, con cui oramai condivido tre anni di esperienze fotografiche, e il mio fidato 50mm.

02

La Thailandia è definita il paese del sorriso. Rientrati da un viaggio in Thailandia, molti affermano di avere incontrato un popolo felice e perennemente sorridente e cortese, oltre ad avere vissuto un’esperienza indimenticabile in un contesto naturale paradisiaco.

05

Questo mi aspettavo appena sceso dall’aereo, dopo il lungo viaggio di dodici ore che mi ha portato da Milano a Bangkok.

06

Ci è voluto però poco per capire che dietro quei sorrisi c’era altro. La Thailandia è un paese in difficoltà e si vivono problemi seri, che mettono in discussione la qualità della vita delle persone che lo popolano.

07

Sporcizia, sovraffolamento e lo Stato militarizzato sono solo alcune delle questioni che la tormentano.

08

Prima ancora del sorriso ai turisti e delle foto per gli opuscoli pubblicitari delle agenzie turistiche, i thailandesi nascondono una dimensione differente.

112

Scattando un secondo prima di quei sorrisi, ho provato a scoprire la vera Thailandia.

122

Questo è il tema principale dei miei scatti, realizzati nel corso di un viaggio lungo tutta la nazione, dal distretto di Chiang Rai all’isola di Koh Tao.

13

Con queste foto vorrei smitizzare il giudizio tutto europeo nei confronti di un popolo troppo spesso definito semplicisticamente servile e sorridente.

162

Alessio Centamori è nato a Roma, dove ha studiato Comunicazione. Nel 2011 ha ricevuto la sua prima reflex e si è subito avvicinato alla street photography, rubando scatti ovunque gli capitasse.

18

Più tardi ha scoperto la passione per il fotoreportage di stampo sociale, spunto per i suoi viaggi. Potete trovare altre sue foto scattate in Thailandia nell'album Dietro quel sorriso.

Sono partito per la Thailandia i primi di maggio del 2014. Di questo Paese sapevo davvero poco ma ero spinto dalla curiosità verso la cultura orientale, che mi ha sempre affascinato. Era il primo viaggio in cui mi spingevo fuori dai confini europei. La mia attrezzatura era composta dalla sola reflex, con cui oramai condivido tre anni di esperienze fotografiche, e il mio fidato 50mm.