Curiosità

Perché la coppia scoppia? Le 6 caratteristiche (del partner) più detestate

Non si lava abbastanza, è asfissiante, è indifferente, è... Ecco i sei fattori più comuni che possono causare la fine di una relazione di coppia.

Arriva l'amore ma poi può capitare: la coppia... scoppia. Ma quali sono i fattori che fanno perdere interesse per il partner? Li ha identificati una ricerca internazionale coordinata dall'Università di Padova, per la quale i partecipanti hanno valutato 49 qualità negative del partner, che erano già state individuate da uno studio della Western Sydney University (Australia).

Ciò ha permesso di restringere il campo a sei caratteristiche di un partner più detestate in assoluto (dall'altro partner). E che più spesso portano alla decisione di porre fine a un rapporto. Vediamole.

1. L'igiene insufficiente e la scarsa cura personale che possono anche causare un cattivo odore del partner: insomma, se si vuole mantenere una serena vita di coppia, è meglio lavarsi.

2. La relazione è sempre molto a rischio se il partner ha qualche forma di dipendenza come l'alcol, il fumo o l'uso di droghe.

3. Non si sopporta nemmeno un partner "appiccicoso" (ovvero controllante e geloso ecc.), soprattutto nelle prime fasi di una relazione. Ed è questa la caratteristica più pericolosa per la durata di una rapporto assieme alla trascuratezza personale.

4. Un altro fattore che incide negativamente nel rapporto è anche, naturalmente, l'indifferenza: un partner insensibile, disinteressato, disattento e inaffidabile. L'indifferenza è giudicata il difetto peggiore (con la trascuratezza) nei rapporti di lunga durata.

5. Naturalmente, non può durare con un partner "promiscuo" che ha avuto - o peggio nasconde - molte relazioni.

6. Infine, non piace il compagno che si rivela passivo nei confronti della vita. Chi è senza ambizione, e con scarse prospettive sul futuro, non dà sicurezza e affidabilità.

14 ottobre 2023 Margherita Zannoni
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us