Come si devono portare i bambini in auto?

corbis-42-24006452
A ogni bimbo il suo seggiolino - © Mika/Corbis |

Legati nell’apposito seggiolino, che è diverso a seconda del peso del bambino. L’obbligo è sancito dal Codice della Strada (art. 172) e riguarda i bambini fino a 150 cm di altezza (di qualunque età). Oltre quell’altezza si passa alle normali cinture di sicurezza. Il seggiolino va usato anche per brevi tragitti, e i bimbi non vanno tenuti in braccio. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i cosiddetti “sistemi di ritenuta” riducono dell’80% la probabilità di lesioni gravi in caso di incidente e del 70% quello di morte. È vietato mettere il seggiolino rivolto all’indietro in un sedile passeggeri dotato di airbag frontale, a meno che questo non sia disattivato. Obblighi a parte, la posizione più sicura per il seggiolino è il sedile posteriore centrale, oppure il sedile posteriore destro. Molti tipi. I seggiolini, che devono essere omologati e installati correttamente, sono classificati in gruppi. Per i neonati, il sistema più idoneo sono le navicelle (gruppo 0), fissate all’auto con appositi kit. I bambini fino a 13 kg vanno sistemati nei seggiolini del gruppo 0+, montati in senso contrario alla direzione di marcia. Tra 9 e 18 kg si utilizzano i seggiolini del gruppo 1, con sistema di cinture incorporate. Dai 15 ai 36 kg si passa ai seggiolini dei gruppi 2 e 3, che comprendono anche i cuscini-rialzo.

 

23 luglio 2012