Curiosità

Come sarebbe il mondo se ogni paese avesse 100 milioni di abitanti

Proviamo a ridistribuire la popolazione mondiale in modo che ogni stato abbia lo stesso numero di occupanti. I confini politici subirebbero una vera rivoluzione.

Immaginate di ridisegnare il planisfero politico annullando gli squilibri per densità della popolazione tra un paese e l'altro. Un utente di Reddit (nickname: DMan9797) l'ha fatto davvero. Il risultato è una mappa mondiale completamente stravolta, anche se alcune differenze sono più difficili da notare a prima vista.

40 (e più) carte geografiche che non vi hanno fatto vedere a scuola
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Una geografia da riscrivere
Nella carta che vedete, i confini politici sono stati modificati per fare in modo che ogni paese abbia la stessa popolazione di 100 milioni di abitanti (equivalente, più o meno, a quella delle Filippine). Il risultato è che alcuni piccoli stati, o parti di essi, vengono accorpati con le nazioni confinanti per cercare di raggiungere quel valore; la stessa sorte tocca a grandi paesi scarsamente popolati come Canada, Alaska e Groenlandia.

Altri paesi densamente popolati, come India e Cina, risultano divisi in un mosaico di staterelli di ridotte dimensioni e decisamente sovraffollati. E l'Italia? Per trovare i 40 milioni di abitanti che le mancano sembra aver inghiottito parte della Francia, della Svizzera e della Slovenia, spingendosi fino alla Spagna a ovest e fino alla Croazia a est. Potete osservarla lì in mezzo, in rosso.

Ti potrebbero interessare anche:

Ora siamo in 7 miliardi. Ma quanti eravamo quando sei nato?
La demografia mondiale spiegata con carta igienica e pannolini
5 cose che forse non sai sulle mappe
La crescita della popolazione mondiale spiegata con le scatole Ikea

Le case formicaio di Hong Kong
VAI ALLA GALLERY (N foto)

21 febbraio 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us