Colpi di testa

Bagnati, posticci, lunghissimi, annodati, scolpiti, bisognosi di un taglio o sollevati dalla gravità zero: foto di capelli da mettersi le mani nei... capelli, appunto.

Guarda anche una fotogallery dedicata a barbe, baffi e barbieri
Tutte le domande e risposte sui capelli e sui loro record

Creste più alte di un metro, chiome che spazzano terra, ciocche fatte crescere per motivi di fede o rasate secondo la tradizione del proprio popolo. E poi nodi al microscopio, ciuffi biondi sulla ISS, presidenti con una frangia di troppo... se credete di averne già viste di tutti i colori in fatto di capelli, non perdetevi le prossime foto.

Qui, una concorrente sopravvissuta alle insidie della Tough Guy Challenge, una durissima corsa ad ostacoli che si tiene a Perton, Inghilterra, agita la capigliatura incrostata di acqua e fango. La competizione a scopo benefico include tuffi nella melma, nuotate nell'acqua gelida, attraversamenti di filo spinato e passaggi attraverso il fuoco.

Gli sport più estremi e pericolosi del mondo

Barack Obama scherza sulla frangia della moglie durante l'annuale cena dei corrispondenti della Casa Bianca a Washington D.C. (lo scatto è dell'anno scorso). La trovata del Presidente, che ha ritoccato una delle proprie foto per mostrarla ai media, è servita da risposta alla stampa che ha a lungo speculato sul nuovo taglio di capelli della First Lady.

Un Sadhu, un asceta nella religione induista, lascia asciugare la lunga chioma dopo un bagno alla confluenza tra il fiume Gange e la Baia del Bengala (India). Molti di questi asceti portano i capelli estremamente lunghi per emulare il dio Shiva, le cui lunghe ciocche sono credute provviste di poteri sovrannaturali.

Le foto di spettacolari manifestazioni religiose (guarda)

Una scimmia tira i capelli di una turista davanti al tempio di Pra Prang Sam Yot, 150 km a nord di Bangkok. Qui, ogni anno, per attirare visitatori, si organizza un festival in cui i macachi presenti davanti all'edificio sacro vengono sfamati con tonnellate di frutta e verdura.

Kazuhiro Watanabe, un designer giapponese noto per avere la "cresta alla moicana" più alta del mondo (oltre 113.5 cm) sfoggia la sua capigliatura davanti ai fotografi. Per farla crescere fino a quell'altezza ha impiegato 15 anni (e non si sa bene quante lattine di lacca).

Questi lunghi capelli non appartengono a una novella Raperonzolo ma a decine di bambole: l'artista franco algerina Alice Anderson li ha fatti appendere a una finestra di una galleria d'arte di Londra nel corso di una mostra che rievocava le memorie dei giochi dell'infanzia, tenutasi nel 2010.

Una bambina Kayapo - una popolazione che vive nelle piane del Mato Grosso, Brasile - con la caratteristica capigliatura: le donne di questo popolo radono una sorta di "V" sulla propria cute, depilano completamente le sopracciglia e qualunque altro pelo del proprio corpo.

I mille volti della bellezza, da un capo all'altro della Terra

Un dimostrante mostra la chioma sulla quale campeggia l'immagine del volto di Trayvon Martin, 17enne afroamericano - disarmato e senza precedenti penali - ucciso il 26 febbraio 2012 da un vigilante volontario di ronda nel quartiere di Sanford in Florida.

Due metri e 21 centimetri: tanto misuravano i capelli di Anna Janko, la ragazza ucraina nella foto, all'epoca dello scatto, nel 2012: la donna è stata a lungo detentrice del record per i capelli più lunghi nel proprio paese.

Siete biondi naturali? Be' in quanto a capigliatura, vi è andata bene. Chi ha ciocche dorate infatti, per motivi genetici ha anche una chioma particolarmente folta: circa 140 mila capelli, ben più dei castani (che ne hanno in media 100 mila) e decisamente più dei rossi ("appena" 80 mila). Colore a parte, tutte le nostre capigliature vanno incontro allo stesso destino. Dei 250 capelli per centimetro quadrato che abbiamo sul capo, ogni giorno ne cade una cinquantina, con picchi di 100 in primavera e autunno, quando il ricambio - forse per ragioni legate alla luminosità ambientale - è più frequente.
Nella foto: una cheerleader agita la chioma durante una partita di basket a Lubiana, in Slovenia. Scopri tante altre curiosità sui capelli

Così piccolo eppure così fastidioso: per chi porta i capelli lunghi i minuscoli nodi che ingarbugliano le chiome sono un vero tormento.
Si formano a causa delle piccole squame che si staccano dalla cuticola (cioè lo strato più esterno del capello) e che impediscono lo scorrimento delle singole fibre di cheratina una sull’altra. E più il capello viene lavato, fonato e acconciato più la situazione diventa dolorosa, poiché è proprio lo stress meccanico provocato dagli eccessivi trattamenti a rovinarne irrimediabilmente la superficie.
La soluzione? Pettinare con cura i capelli prima di lavarli e non strizzarli con troppa energia.
E se qualcuno dovesse cadere non è il caso di preoccuparsi: ciascuno di noi perde infatti tra i 50 e i 200 capelli al giorno. Non molti, visto che ne abbiamo in testa, a seconda del colore, tra gli 80.000 e i 150.000 e che ogni capello vive tra i 2 e i 7 anni. Se fossero allineati uno dietro l’altro, i capelli cresciuti durante la vita sulla testa di un individuo sano coprirebbero una distanza di circa 1100 Km.

Paese che vari, barbiere che trovi: il giro del mondo, forbice per forbice

Segreti e curiosità del pidocchio: il nemico numero uno dei capelli

Capelli sbarazzini quelli di un giardiniere visto aggirarsi al Chealsea Flower Show, fiera internazionale di giardinaggio che si svolge ogni anno a Londra. Se fosse vero - e non fosse solo frutto di una sovrapposizione ottica - la capigliatura non potrebbe comunque gareggiare con quella di Tran Van Hay, un vecchietto vietnamita, classe 1931, che sostiene di avere i capelli più lunghi del suo paese e del mondo intero: misurerebbero 6,2 metri e non vedrebbero una forbice da 38 anni.

La crisi aguzza l’ingegno. Non ci credete? Guardate un po’ che cosa si è inventato questo parrucchiere di Changsha, in Cina, per ridare slancio alla sua attività: tagli a prezzi modici accompagnati da un singolare "spettacolino" per i clienti. Wang Xiaoyu - così si chiama il coiffeur - modella le chiome rimanendo perfettamente in equilibrio a testa in giù. Merito di una lunga esperienza professionale e, soprattutto, di 18 anni di kung fu con cui si è abituato a mantenere la concentrazione anche nelle situazioni più difficili. Almeno così spera forse la ragazza finita sotto alle sue "grinfie"...
Scopri altre pazzie a testa in giù
E non perderti la fotogallery sui barbieri più pazzi del mondo

La vostra chioma ha bisogno di una spuntatina? Prima di tagliare pensateci bene, potreste perdere la possibilità di realizzare complicate "impalcature" come questa.
In realtà, quella che vedete non è una semplice acconciatura. Ma un parruccone d’alta moda realizzato dallo stilista francese Charlie Le Mindu. Lontano da stoffe e lustrini per le sue creazioni Le Mindu utilizza esclusivamente capelli umani, che riceve a tonnellate da alcune grandi catene di parrucchieri. Tinti e sistemati a dovere, queste enormi matasse si trasformano di volta in volta in parrucche, scialli, borse e miniabiti.

Quella che vedete è una scena piuttosto comune, di ritorno dalle ferie. Vento, sale e continui lavaggi hanno indebolito un capello (qui al microscopio), che si è spezzato nel bel mezzo della sua lunghezza. Dall'analisi dei capelli, hanno scoperto alcuni ricercatori giapponesi, si possono trarre importanti informazioni sui cicli sonno-veglia del loro proprietario. Bastano infatti cinque peli della nostra chioma (o 3 della barba) per radunare un numero di cellule sufficiente a testare la qualità del ritmo circadiano, l'orologio biologico naturale che regola il nostro metabolismo in funzione dell'ambiente esterno.
Altre spettacolari foto del corpo umano al microscopio

"Belle come statue" è l’espressione più frequente tra chi conosce le donne Himba. E in effetti le donne di questo popolo della Namibia, in Africa, fanno di tutto per assomigliare a preziose "sculture" di terracotta. A partire dal make-up: un impasto di polvere d’ocra, erbe e burro di capra che spalmano sulla pelle e intorno ai capelli intrecciati. Il composto le protegge da scottature e punture di insetto, ma soprattutto, dona loro un bel colore rossastro, considerato molto sexy. E per mantenerlo si lavano poco, anche perché purtroppo da quelle parti l'acqua scarseggia. Quando la strana fanghiglia si secca applicano un nuovo strato, rifacendosi il "trucco" anche 2 o 3 volte al giorno.
Ma si può definire ciò che è bello? (vai alla fotogallery)
Il segreto di bruttezza delle donne Apatani

Lunghi capelli biondi, spiccate doti ingegneristiche, un amore assoluto per lo Spazio e sangue freddo da vendere: Karen Nyberg, astronauta della Nasa e 50esima donna nello Spazio, ha preso il posto di Chris Hadfield come ingegnere di volo sulla ISS, nella Expedition 36 che l'ha vista lavorare a fianco di Luca Parmitano e Chris Cassidy.

Nei sei mesi di permanenza sulla nostra base orbitante, nel 2013, la 43enne americana ha scattato (e postato su Twitter) una serie di foto che la ritraggono impegnata nella vita di bordo e documentano la meravigliosa vista dalla Cupola della ISS. Ecco le 10 più belle.

Qui, l'astronauta mostra come anche le proprietà di rifrazione dell'acqua possono essere divertenti, soprattutto a gravità zero.

Guarda come si comporta l'acqua sulla ISS
E non perderti il video tutorial della Nyberg su come si lavano i capelli nello Spazio
Ma Parmitano, come si prende cura della sua "chioma"?

Da queste parti, in Siberia, anche andare dal barbiere è una faccenda da uomini veri: le basette si regolano infatti a colpi... di ascia. Se volete provare anche voi l'emozione di una rasatura fuori dal comune fate un salto a Krasnoyarsk (Russia) dove ogni anno in Aprile si tiene il festival della bellezza ideale.

Paese che vari, barbiere che trovi: il giro del mondo, forbice per forbice
Segreti e curiosità del pidocchio: il nemico numero uno dei capelli

Si destreggia come un equilibrista sulla fune questo pidocchio del capo (Pediculus humanus capitis) saldamente ancorato a un capello. La scelta di stabilirsi sul cuoio capelluto dipende dalla necessità dei pidocchi di una "dimora" ad alto afflusso di sangue (il suo cibo) e soprattutto di un ambiente caldo: in mezzo alla chioma, infatti, la temperatura si aggira intorno ai 35 °C. Se non disturbati da pettini e lozioni antiparassitarie, alle quali stanno diventando sempre più resistenti, i pidocchi sopravvivono circa un mese. Una vita breve, ma intensa e piena di spiacevoli conseguenze per il suo ospite: ogni femmina depone nella sua vita fertile anche 100 uova.
Scaccia i pidocchi dalla testa in questo simpatico gioco

[E. I.]

Ogni cultura e tempo ha il suo linguaggio "peloso": nell'antichità capelli fluenti e rigogliosi erano una dimostrazione di forza, virilità e coraggio. I monaci buddisti si radono completamente per dichiarare il loro voto di castità, mentre nelle società occidentali moderne la completa calvizie non è più sinonimo di vecchio, ma di virilità, fascino e potenza sessuale.
Chi non vuole cadere in questi problemi di comunicazione interculturale può sempre dichiarare le sue idee in modo più diretto, scrivendo i messaggi sui capelli, come questo supporter del partito indiano Bharatiya Janata, durante l'ultima campagna elettorale. Il barbiere ha pazientemente disegnato un fiore di loto, simbolo del partito, scrivendo anche "Mi sento bene". Più esplicito di così.

Pensando alla fatica che questa modella farà per togliersi tutti i bigodini dalla chioma ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli. Ma la poverina non è la sola alle prese con capigliature da record. Il libro del Guinness dei Primati registra altri primati a dir poco sorprendenti. Per esempio, i capelli più lunghi mai documentati al mondo misurano 5,62 metri e sono stati misurati nel 2007 a Xie Qiuping, una donna cinese che non se li tagliava da 34 anni. La signora più insoddisfatta della propria acconciatura è Rachel Brown, una statunitense che ha cambiato 32 tagli di capelli in 8 ore. Mentre la capigliatura più alta mai realizzata misura 2,66 metri ed è stata realizzata su alcune modelle in Austria nel 2009.
Altre foto, record e curiosità riguardanti i capelli
Moda da urlo: le sfilate più pazze e sorprendenti

Vi è mai capitato di uscire dal parrucchiere sommersi dai sensi di colpa? Guardate questo dispositivo: in futuro potrebbe salvarvi la chioma. Air-Hair, così si chiama il sistema, è una piattaforma di simulazione 3D del taglio di capelli: impugnando un paio di forbici sensorizzate, si tagliano le ciocche immaginarie di un manichino fissando uno schermo digitale che riproduce una testa chiomata. Grazie a una tecnologia basata sulla realtà aumentata (il potenziamento della realtà con l'aggiunta di elementi virtuali), si avverte la sensazione tattile di un vero taglio, mentre sullo schermo appaiono i ciuffi mozzati che cadono. Così si ha un'idea del risultato finale prima di compiere un danno irreparabile! Scopri tante altre curiosità sui capelli

[E. I.]

Secondo un'indagine della Demoskopea, i capelli sono in vetta alle preoccupazioni estetiche dei maschi italiani, subito dopo il peso. A conferma di ciò, basta ricordare il calvario di un recente Presidente del Consiglio, alle prese con trapianti e cure per arrestare la "deforestazione" incipiente.
I rimedi - taglio radicale per rafforzare i capelli, impacchi di tuorlo d'uovo, lozioni anticaduta, frizioni etc - sono sempre privi di fondamenti scientifici. E la Scienza non si è ancora pronunciata sull'efficacia del metodo sviluppato da un barbiere colombiano, Ancizar Duque, per prevenire le calvizie. Duque è solito far leccare lo scalpo dalla sua mucca Betty per rafforzare il cuoio capelluto e impedire la caduta dei capelli.

Nel Medioevo le nobildonne usavano il sangue di pipistrello come unguento. Nel Diciottesimo secolo gli americani erano convinti che gli impacchi di urina fossero utili a far scomparire le lentiggini. Al salone del cioccolato di Perugia si è visto ancora di meglio: anche il cioccolato può diventare uno speciale trattamento di bellezza per viso, corpo... e capelli.
Secondo il The Economist, il giro d'affari che comprende trucchi, cura della pelle e dei capelli, profumi, chirurgia estetica, centri dedicati alla bellezza e farmaci dietetici, si aggira sui 160 miliardi di euro l'anno.

Quale modo migliore per sottolineare l'effetto idratante di uno shampoo: la chioma appiccicata al pavimento e intorno i segnali per i clienti di questa profumeria nelle Filippine. Attenti a non scivolare...

Quanti capelli abbiamo in testa? E quanti ce ne cadono ogni giorno?

Creste più alte di un metro, chiome che spazzano terra, ciocche fatte crescere per motivi di fede o rasate secondo la tradizione del proprio popolo. E poi nodi al microscopio, ciuffi biondi sulla ISS, presidenti con una frangia di troppo... se credete di averne già viste di tutti i colori in fatto di capelli, non perdetevi le prossime foto.

Qui, una concorrente sopravvissuta alle insidie della Tough Guy Challenge, una durissima corsa ad ostacoli che si tiene a Perton, Inghilterra, agita la capigliatura incrostata di acqua e fango. La competizione a scopo benefico include tuffi nella melma, nuotate nell'acqua gelida, attraversamenti di filo spinato e passaggi attraverso il fuoco.

Gli sport più estremi e pericolosi del mondo