Bandiere per tutti i gusti

Paese che vai, cibo che trovi. Perché non sventolarlo in una bandiera? E così la nostra ha i colori di una pasta al pomodoro e basilico, quella greca profuma di olive e feta, quella americana ha il sapore di un hot dog. Ecco le bandiere realizzate per promuovere il Sydney International Food Festival, il più grande festival gastronomico australiano che si svolge ogni anno a ottobre.

Il cibo e l'arte: Cappuccini 3D - L'arte in tazza grande di Kazuki Yamamoto, L'arte del pane tostato, L'artista che gioca con il cibo

Basilico, spaghetti e pomodorini: è il piatto di pasta italiano più famoso e più copiato al mondo. E qui lo vediamo trasformato nella nostra bandiera: quanto ne sai di bandiere? Sai riconoscere quelle più curiose? Mettiti alla prova con questo gioco.

Si chiama meat pie. È il tortino di carne e sugo (oggi arricchita da molte varianti locali) che si deve ai primi coloni inglesi.

Il frutto della passione al centro di una fetta di ananas con verdi lime intorno: sono i profumi del Brasile.

Il rosso è dato dalla polpa di pitahaya rossa. Le 5 stelle da 5 spicchi del "frutto stella" (chiamato così perché, una volta tagliato, ha spicchi a forma di stella).

Formaggio blu, brie e uva rossa: i colori francesi hanno il sapore di formaggio e di... vino.

Nove strisce orizzontali di colori alterni grazie a olive Kalamata e al bianco della feta.

La ruota al centro della bandiera indiana è un piccolo papadum, la piccola cialda croccante usata come spuntino o contorno nella cucina Indiana. Curry e riso per le bande orizzontali.

Sopra il rosso fuoco del curry piccante e sotto il bianco del riso. La bandiera della Polonia presenta gli stessi colori ma in posizione opposta.

Su un piatto bianco un tortino di riso e tonno diventa il grande disco rosso al centro che rappresenta il sole.

Sopra la lavash (sottile piada a base di farina, acqua e sale diffusa in tutta il Medio Oriente), vi sono il tipico fattoush (contorno a base di ortaggi) e un rametto di erbe al centro: la bandiera libanese è servita.

Il disegno centrale dello Yin e Yang rosso e blu è fatto con due salse. I quattro trigrammi (dell'antico Libro dei cambiamenti) situati nei quattro angoli della bandiera sono di piccoli pezzi di kimbap (piatto tipico a base di riso bianco cotto a vapore arrotolato i fogli di alga essicati).

Fette di chorizo piccante, l'insaccato tipico della penisola iberica, sono il rosso delle due bande della bandiera; la parte gialla centrale è fatta di riso. Lo stemma non c'è, ma la bandiera civile ne è sprovvista.

Prosciutto crudo per il rosso che fa da sfondo alla croce greca bianca che sta al centro: è emmental svizzero.

Il Trairong (tricolore) della Thailandia è a base di salsa di peperoncino dolce, noce di cocco grattugiata e granchio blu nuotatore.

La bandiera rossa con una falce di luna e una stella a cinque punte, entrambe bianche sono realizzate con il Turkish Delights (o Lokum), il dolce tipico turco.

Con crema e marmellate sopra un biscotto, la bandiera del Regno Unito viene disegnata alla perfezione.

I disegni e i colori della Stars and Stripes (stelle e strisce) è data da tanti hot dog, ketchup, senape e formaggio.

Su un piatto coperto di rambutan e ciliegie della Cina, vi è una fetta di carambola: ecco la bandiera rossa con al centro la grossa stella gialla a cinque punte.

Basilico, spaghetti e pomodorini: è il piatto di pasta italiano più famoso e più copiato al mondo. E qui lo vediamo trasformato nella nostra bandiera: quanto ne sai di bandiere? Sai riconoscere quelle più curiose? Mettiti alla prova con questo gioco.