Focus

Chi ha inventato le mentine?

Già gli antichi Egizi cercavano di combattere l'alito cattivo con alimenti e bevande, ma l'invenzione delle mentine è molto più recente.

chi-ha-inventato-le-mentine-
| Shutterstock

Il merito dell'invenzione delle mentine è da attribuire a Clarence Crane, dolciere di Garrettsville, nell'Ohio (Usa) che nel 1912 sfruttò le proprietà di un medicinale per il mal di gola (l'Altoids) per mettere a punto le sue rinfrescanti caramelle.

 

Contro l'alito cattivo. Ebbero subito successo, grazie al buon sapore di menta e al nome Life Savers, ovvero salvagenti, scelto non solo per la forma a ciambellina, ma anche perché salvavano dall'alito cattivo. Maggiore peso ebbe però il fatto che in quegli anni di proibizionismo i contrabbandieri le vendevano assieme ai liquori, in quanto utili ai clienti per mascherarne l'odore.

 

Focus D&R 63  è in edicola!
Il nuovo Focus D&R 63 è in edicola! | Focus

trucchi degli egizi. I primi a combattere l'alitosi furono gli antichi Egizi, che si pulivano la lingua con scaglie di miele, incenso, mirra e cannella. I Romani erano invece soliti masticare del prezzemolo, mentre nel Medioevo era diffusa una sorta di grande caramella realizzata con chiodi di garofano e cardamomo.

 

In epoca vittoriana, infine, ebbero molto successo le Sen-Sen, piccole carammelle di liquirizia e anice vendute come profumi per l'alito e rimaste in commercio fino a una decina di anni fa.

 

Questo articolo di Simone Valtieri è tratto da Focus D&R 61. Il nuovo Focus D&R 63 è in edicola!

 

 

18 gennaio 2020 | Fabrizia Sacchetti