Curiosità

Che differenza c'è tra fiaba e favola?

Fiaba e favola sono parole talvolta usate come sinonimi per indicare un racconto adatto ai bambini. Invece, si riferiscono a due generi letterari diversi.

Vi siete mai chiesti quale sia la differenza tra il termine favola e fiaba? Forse no. Anche perché, generalmente, siamo noi i primi a non farci caso quando ne raccontiamo una ai bambini. Le due parole sono talvolta usate come sinonimi per indicare lo stesso tipo di racconto, quello cioè caratterizzato dalla presenza di creature immaginarie, luoghi fantastici e una trama "adatta" ai bambini. In effetti "fiaba" e "favola" derivano entrambe dal latino fabula ("racconto"), ma si riferiscono a due generi diversi. Come distinguerli allora?

fiaba o favola? Occhio al finale. Innanzitutto dalla lunghezza e dai protagonisti della storia: la fiaba è un componimento di lunghezza media, con personaggi umani, animali e figure fantastiche come i racconti di Cenerentola o Biancaneve. a favola è invece più breve e i suoi protagonisti sono spesso degli animali antropomorfizzati, con pregi e difetti propri dell'uomo, come per esempio La volpe e l'uvaLa lepre e la tartaruga.

L'elemento che però più di tutti distingue i due generi lo ritroviamo nella conclusione: la fiaba ha sempre un epilogo positivo in cui il bene riesce a trionfare sul male; al contrario, il finale della favola è di solito tragico e svela una "morale", cioè un insegnamento relativo all'etica e al giusto comportamento.  Un esempio per tutti: Cappuccetto Rosso. La versione originale di Charles Perrault, infatti, finisce drammaticamente quando la bambina viene mangiata dal lupo, senza cacciatori che tagliano la pancia del lupo per salvarla. Quindi, la morale era ben chiara: mai fidarsi degli sconosciuti.

 

Ogni mese su Focus in edicola trovi tante pillole di curiosità nello Speciale Focus Domande&Risposte. Perché non ti abboni?

4 marzo 2023
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us