Che cosa significano i nastrini dei militari?

I nastrini che i militari portano sulle uniformi rappresentano le decorazioni e sostituiscono le medaglie, le croci e le fasce. Il colore riproduce quello del nastro al quale è appesa la...

200262822183_10
|

I nastrini che i militari portano sulle uniformi rappresentano le decorazioni e sostituiscono le medaglie, le croci e le fasce. Il colore riproduce quello del nastro al quale è appesa la medaglia. I nastri devono essere disposti su più righe, ordinati da destra a sinistra e dall’alto in basso. Hanno la precedenza le decorazioni concesse dall’Ordine Militare d’Italia (Cavaliere di Gran Croce, Grande Ufficiale ecc.), seguite dai nastrini che sostituiscono le medaglie al valor militare delle tre forze armate e da quelle d’oro, argento e bronzo al valor civile (i nastri sono uguali, il valore della medaglia dipende dalla stella). Vengono poi le onorificenze di guerra (per esempio la Croce al merito di guerra o il distintivo per i volontari della libertà). Infine ci sono medaglie concesse per lunga navigazione e lungo comando e quelle per anzianità di servizio.
Oltre alle 46 decorazioni italiane, i militari possono anche portarne alcune concesse da autorità estere. Questi nastri vanno posti dopo quelli nazionali, dando la precedenza a quelli dell’Ordine di Malta, della Santa Sede e dei cavalieri del Santo Sepolcro.

 

28 giugno 2002